Home Cultura Cultura Savona

LOANO, VIA ALLA RASSEGNA “STORIE DI CARTONE”

0
CONDIVIDI

freccia_azzurra_enzo_dal_001_jpg_wiknSAVONA 4 AGO. Martedì 5 agosto, a Loano, prenderà il via la rassegna cinematografica “Storie di cartone”, promossa dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e organizzata dalla I.So THeatre con la direzione artistica di Paolo Borio.

La rassegna di film d’animazione è dedicata quest’anno a Enzo D’Alò, regista, sceneggiatore e musicista, considerato uno dei massimi esponenti europei del cinema d’animazione.

Ad inaugurare l’appuntamento dedicato ai film d’animazione di D’Alò sarà alle ore 21.30, nell’Arena Estiva Giardino del Principe “La freccia azzurra”, cartone animato che segnò l’esordio del regista nel 1996.


Ispirato all’omonimo racconto di Gianni Rodari, il film ha vinto due Nastri d’Argento e un David di Donatello per le musiche composte da Paolo Conte, oltre ad un Oscar Home Video. È il primo lungometraggio di disegni animati che si fa in Italia dopo “Allegro non troppo” (1977) di Bruno Bozzetto. Scritto dal regista insieme a Umberto Marino, si avvale delle voci di Dario Fo e di Lella Costa, della grafica di Paolo Cardoni.

“La freccia azzurra” è un film che narra una fiaba moderna, nella quale il fantastico si combina con il realistico. È la notte dell’Epifania, la Befana non può portare in giro i doni perché è ammalata, e rischia di lasciare il gioco nelle mani del suo perfido assistente Scarafoni, il quale vuole accontentare solo i bambini ricchi, quelli che hanno pagato i giocattoli fior di denari . . . solo che i giocattoli stessi (e fra loro un trenino chiamato Freccia Azzurra, che dà il titolo al film) si ribellano e si mettono in marcia per donarsi ai bambini che preferiscono, innescando così una lunga serie di snodi narrativi nonché la finale – e immaginabile – sconfitta del truffatore.

La rassegna proseguirà il 13 agosto con la proiezione del film “La gabbianella e il gatto” e si chiuderà il 20 agosto con “Pinocchio”.

Le serate sono ad ingresso gratuito.

Enzo D’Alò è l’unico autore europeo che ha nel suo curriculum cinque lungometraggi d’animazione, usciti con successo nelle sale di tutto il mondo.
Nel 2009 ha ricevuto una Menzione speciale UNICEF “per aver coniugato la sua arte con i diritti dei bambini e aver saputo valorizzare le opportunità racchiuse nelle differenze, comunicando il valore e la ricchezza del confronto, e incitando i ragazzi ad essere protagonisti delle loro vite”.
Nel cinema ha esordito alla regia nel 1996, anno d’uscita del cartone animato “La Freccia Azzurra”. Nel 1998 ha firmato “La Gabbianella e il Gatto”, con le musiche di David Rhodes, prodotte dalla Real Word di Peter Gabriel. A Natale del 2001 firma il suo terzo lungometraggio “Momo alla conquista del tempo”, tratto dall’omonimo racconto di Michael Ende, con le musiche di Gianna Nannini.
Nel 2003 esce in sala “Opopomoz”, film d’animazione dedicato a Napoli, sua città natale, e alla magia del Presepe, con la colonna sonora firmata da Pino Daniele e da Gegé Telesforo, per la canzone dei titoli di coda ‘Opopomoz Blues’, interpretata da lui e Dee Dee Bridgewater.
Nel 2012 esce il suo ultimo film di animazione “Pinocchio”, con i disegni e le ambientazioni di Lorenzo Mattotti, musiche di Lucio Dalla, sua ultima opera inedita, è stato presentato con grande successo alla 69esima Mostra del Cinema di Venezia come film di apertura delle “Giornate degli Autori”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here