ARCHIVIO

Loano, polizia municipale e guardie giurate contro il commercio abusivo

SAVONA. 8 AGO. Nel pomeriggio di domenica scorsa, gli agenti del Comando di polizia municipale di Loano hanno effettuato, congiuntamente alle guardie giurate della società Pantera, una serie di verifiche e sequestri sul litorale cittadino.

Nel corso  degli accertamenti è stata sequestrata una grande quantità di merce. Oltre a numerosi accessori per la telefonia, teli da mare ed altri accessori col marchio contraffatto, sono stati confiscati più di 230 oggetti di bigiotteria per un totale di oltre 1000 articoli.

"La nuova operazione – ha spiegato l’assessora comunale Enrica Rocca - colpisce duramente il commercio abusivo e ci auguriamo possa servire come deterrente. Dall’inizio della stagione estiva è stata avviata l'attività di vigilanza e controllo sulle spiagge loanesi attraverso il personale della Polizia Municipale e della Guardia Costiera in collaborazione con il personale di vigilanza privata, reclutato dal sindacato Bagni Marini di Loano con la compartecipazione economica del Comune.

I controlli per contrastare il commercio ambulante abusivo sono accompagnati da una campagna informativa realizzata dai gestori degli stabilimenti balneari.

L’obiettivo è quello di invitare i turisti a desistere dall’acquisto di merce contraffatta proveniente dalla vendita abusiva e di ricordare che sono previste sanzioni per gli acquirenti fino a 10.000 eruo. Il lavoro di squadra per prevenire e contrastare i fenomeni di abusivismo commerciale e anti contraffazione proseguirà per tutta la stagione estiva".