LOANO: ITALIA PLURIMEDAGLIATA AGLI EUROPEI OPEN DI NUOTO

0
CONDIVIDI
Maria Bresciani ha già vinto 5 medaglie
Maria Bresciani ha già vinto 5 medaglie

SAVONA. 9 NOV. Proseguono i campionati europei di nuoto DSISO con la partecipazione di un folto pubblico e grande tifo per tutte le nazionali con gli azzurri che, anche nella seconda giornata, così come è avvenuto in quella di apertura, hanno ottenuto una serie di medaglie.

La manifestazione si sta rivelando un vero successo: tripudio per i tifosi sugli spalti della piscina loanese e grande soddisfazione per gli organizzatori perchè meglio di così non poteva procedere questa kermesse natatoria che fa di Loano per una settimana la capitale mondiale del nuoto DSISO e che proseguirà fino a mercoledì, mettendo in palio ancora decine di titoli europei.

Gli azzurri sono sempre in testa al medagliere davanti a Gran Bretagna e Francia. Fra gli azzurri la mattatrice è finora la cremonese Maria Bresciani che ha fatto incetta di medaglie nella prima giornata dove ha conquistato quattro ori, e che oggi ha confermato l’ottimo stato di forma vincendo l’argento nei 200 stile libero.

 

Questo infine il lusinghiero primo commento del referente tecnico nazionale Fisdir per il nuoto: “ Il bilancio della prima giornata- ha detto un entusiasta Marco Peciarolo- rappresenta un inizio davvero scintillante. Abbiamo fatto subito grandi risultati, facendo registrare un ottimo stato di forma di tutti i ragazzi impegnati qui a Loano. Devo dire benissimo tutti, dai veterani agli esordienti, cosa che ci fa ben sperare anche per le prossime giornate di gara”.

Questi i risultati. Maschili. 25 rana: 1) Rafael Dutay (Francia)19”68; 2) Josè Vieira (Portogallo); 3) Riccardo Guerrero Herrera (Messico).
800 stile libero: 1) Italo Oresta (Italia) 12′ 14”19; 2) Nis Pinnerup (Danimarca); 3) Pedro Fernande Domingues (Brasile).
50 farfalla: 1) Paolo Alfredo Manauzzi (Italia) 34”42; 2)Paolo Zaffaroni (Italia); 3) Carlos Ortiz Hernandez (Spagna).
100 dorso: 1) Billy Birchmore (Gran Bretagna), 1’18”76; 2) Nis Pinnerup (Danimarca); 3) Riccardo Guerrero Herrera (Messico).
200 misti: 1) Billy Birchmore (Gran Bretagna), 2’53”71; 2) Riccardo Guerrero Herrera (Messico); 3) Carlos Ortiz Hernandez (Spagna).
4×25 stile libero: 1) Francia (Wharry,Colomby, Dtay e Belig) 1’03”97; 2) Gran Bretagna (Birchmore, Holmes, Reed e Banks); 3) Portogallo (Matos, Ribeiro, Vieira e Santos).
Femminili. 25 dorso: 1) Mariana Brana Escamilla (Messico) 22”49; 2) Delphine Andre (Francia); 3) Kristin Thorsteinsdottir (Islanda).
400 misti: 1) Dalila Vignando (Italia) 7’30”10; 2) Diana Torres ( Portogallo); 3) Ana Castro (Portogallo).
50 dorso: 1) Kseniia Triakina (Russia) 37”44; 2) Chiara Franza (Italia); 3) Cami De la Riva Martinez (Spagna).
100 rana: 1) Sabrina Chiappa (Italia) 1’44”90 ; 2) Dalila Vignando(Italia); 3) Martina Villanova ( Italia).
200 stile libero: 1) Dunia Marenco Camacho (Messico) 2’57”23; 2) Maria Bresciani (Italia); 3) Cami De la Riva Martinez (Spagna).
Medagliere: 1) Italia (11 ori, 8 argenti, 3 bronzi); 2) Gran Bretagna(4-2-2); 3) Francia (3-4-1); 4) Messico (2-1-2); 5) Spagna (2-0-6); 6) Portogallo (1-4-7); 7) Islanda (1-2-0); 8) Russia (1-0-0); 9) Danimarca (0-2-0); 10) Brasile (0-1-1).
PAOLO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO