Home Spettacolo Spettacolo Savona

LOANO FESTEGGIA FERRAGOSTO CON “10.000 LUCI NELLA NOTTE”

0
CONDIVIDI

SAVONA. 14 AGO. Mercoledì 15 agosto, Loano festeggia il ferragosto con “10.000 luci nella notte”, manifestazione organizzatala dalla Confraternita delle Cappe Turchine con la collaborazione dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano, dei pescatori loanesi, dell’Ufficio Locale Marittimo, de La Marina di Loano, del Sindacato Bagni Marini.

Alle ore 21.00, più di trenta imbarcazioni illuminate partiranno dal porto per raggiungere il litorale loanese e diecimila lumini variopinti saranno posati in mare. L’iniziativa, ripropone un’antica tradizione, che affonda le sue radici nella cultura marinara loanese.
L’illuminazione del mare e la processione delle barche illuminate nasce, agli inizi del XX secolo.  I pescatori ed i marinai loanesi rendevano così omaggio alla Madonna della Visitazione, protettrice del mare e dei marinai.

Loano in origine era un borgo di marinai e pescatori. I naviganti lasciavano per mesi la famiglia e facevano rotta verso i mari lontani, sulla spiaggia di Loano i cantieri navali costruivano e varavano velieri, pinchi e leudi. Il golfo era un porto naturale, e verso la fine del ‘700, in periodi meteorologici favorevoli, si contavano più di cento velieri in attesa di scaricare il loro carico.
Il legame con il mare si è mantenuto nel tempo e nel dopoguerra, con l’avvento del turismo, le iniziative tradizionali si rinnovarono, acquisendo nuovi significati.
Le famiglie dei pescatori e marinai arricchirono la festa dell’illuminazione del mare con elementi scenografici. Iniziarono a decorare le loro imbarcazioni con luci che disegnavano immagini di mare, di pesca e di fede e dopo aver varato le barche si recavano in processione sul relitto del piroscafo “San Guglielmo” silurato e affondato durante la prima guerra mondiale. Qui recitavano con grande solennità la preghiera del marinaio e un sacerdote benediva il mare ed i marinai.  Le barche illuminate riprendevano la processione lungo il litorale di Loano e terminata la cerimonia i pescatori tiravano in secca sulla spiaggia le barche e si preparavano per un’altra giornata di lavoro in mare.
Anche quest’anno i sub poseranno sul relitto del San Guglielmo una corona di fiori e dalla spiaggia saranno messe in mare 10.000 candele colorate. Ogni candela accesa rappresenta una preghiera e un messaggio di buon auspicio.


Nella serata si potrà anche visitare nel Palazzo kursaal la mostra permanente la “Loano per il mare”, curata dall’Associazione Culturale Marinara “Lodanum”.

Dalle ore 20,30 alle 23.00 si potranno ammirare fotografie originali d’epoca, modellini di nave riprodotti in scala e oggettistica ed equipaggiamento marinaro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here