L’ISTITUTO CERVI IN VISITA NEL PONENTE PER LE PARTIGIANE

0
CONDIVIDI

Prosegue lo studio della Resistenza al femminile
Prosegue lo studio della Resistenza al femminile
SAVONA. 17 NOV. Saranno domani a Savona, nella “ Città delle Torri” ed a Ceriale per una serie di incontri -dibattito alla ricerca di storie e spunti sul tema delle donne nella Resistenza. Si tratta di due studiosi Gabriella Gotti e Mirco Zanoni che l’Istituto Storico “Alcide Cervi” di Gattatico (RE) nell’ambito del progetto “memorieincammino”, viaggio virtuale attraverso la storia della Resistenza, invia nella nostra provincia per continuare le loro ricerche su questo tema. L’ iniziativa è organizzata
in collaborazione con l’A.NP.I. di Ceriale. Gabriella Gotti e Mirco Zanoni vanno alla ricerca di fonti storiche, biografie, eventi… in particolare legati al tema “Le donne nella resistenza” nel nostro territorio. Intervisteranno partigiani e testimoni diretti: saranno ricevuti mercoledì 18 Novembre, nell’Istituto Storico della Resistenza di Savona, dal Presidente Umberto Scardaoni.
Nel pomeriggio visiteranno Albenga e dalle ore 18 saranno nella sede A.N.P.I. “Felice Cascione” di Ceriale presso la Casa dei Circoli, Culture e Popoli in via Concordia, per un incontro-dibattito e apericena. Giovedì 19 proseguiranno nel loro giro e visiteranno ancora luoghi della Resistenza di particolare rilievo ed interesse per la loro ricerca. Si recheranno al museo di Carpasio (IM), dove saranno ricevuti dal presidente dell’Istituto Storico della Resistenza di Imperia Giuseppe Rainisio che li accompagnerà nella sede imperiese dell’ Istituto dove si svolgerà un altro incontro. Gabriella Gotti e Mirco Zanoni fanno parte dello staff dell’ Istituto Fratelli Cervi che si avvale di diversi collaboratori per specifiche ricerche, progetti e servizi. Fondamentale, fin dai tempi di Papà Cervi, il contributo dei tanti volontari che sostengono l’accoglienza al Museo Cervi e le numerose attività che l’ente promuove.
“71 anni dopo la scomparsa di Genoeffa Cocconil- spiegano i due studiosi- l’Istituto Alcide Cervi intende proseguire il lavoro di ricerca sulle donne nella guerra e nella Resistenza. Un lavoro
che negli anni ha prodotto a cura dell’Istituto contributi di ricerca e di incontro qualificati, che hanno guardato anche alle donne di Casa Cervi, e messo inoltre in evidenza il ruolo delle donne nell’antifascismo e in seguito nei diversi ambiti della ricostruzione del dopoguerra. Ci interessa approfondire la storia delle donne durante la Seconda Guerra Mondiale e lo stiamo facendo anche attraverso il portale multimediale curato dall’Istituto, Memorieincammino.it, innovativa risorsa di diffusione culturale storico-scientifica del patrimonio documentale pubblico e privato conservato in Italia, inerente il periodo storico compreso tra il 1922 e il 1945. Giriamo l’ Italia alla ricerca di testimonianze, fotografie, documenti e video-interviste che vengono raccolte allo scopo di raccontare, analizzare e valorizzare le vicende e le vite di partigiane, patriote, cittadine, giovani che hanno attraversato quegli anni cruciali da protagoniste attive, da testimoni preziose, da voci memoriali oggi sempre più decisive. Per non dimenticare”.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO