Home Economia Economia Italia

L’indice Ftse Mib si orienta verso un contesto di ripresa economica

0
CONDIVIDI
L’indice Ftse Mib

GENOVA. 23 APR. L’indice Ftse Mib sta registrando nel corso delle ultime settimane dei movimenti in orizzontale, che però, secondo la maggior parte degli esperti, vanno analizzati in chiave principalmente positiva. Per il Mib è stato un periodo sicuramente altalenante, con la pressione esercitata dai principali mercati azionari, che hanno spinto, per la maggior parte del tempo, verso il basso l’indice italiano. Inoltre, il fronte unito di materie prime, con il petrolio in testa ha dato indicazioni per lo più positive e valide per quanto riguarda il FTSE 100, con buone possibilità di trading che si affacciano a partire dalle prossime settimane.

Per poter avere un quadro maggiormente esaustivo della situazione, occorre andare a vedere che cosa è accaduto nel corso delle ultime 4 settimane. Se si tiene conto di un dato più a largo raggio, si può vedere come, per esempio in ottica di commodities, l’area di resistenza sia vicina a quota 20.157.

Si tratta di un dato che mette in risalto un ampliamento della performance positiva della curva con prima area di resistenza individuata a quota 20.363,4.


In particolare, per quanto riguarda il gas naturale e il petrolio, il FTSE Mib sta mostrando segnali contrastanti fra loro, ma che nel complesso vanno visti in un’ottica di ripresa e quindi di trend positivo.

Stando a quanto dichiarato dagli esperti e dagli analisti di mercato, il buon momento dell’indice FTSE Mib che segna i nuovi massimi dall’avvio del 2017 è un long trend da seguire e da tenere d’occhio in ottica di investimenti. L’ipotesi rialzista era stata già ampiamente esplicata durante la coda del 2016.

Ora questa previsione si verifica e, sempre secondo gli esperti, ci sono buone opportunità di investimento, proprio in ottica di materie prime e di commodities, principalmente il mercato del gas naturale e del petrolio. Le notizie che provengono dalla Libia sono buone, almeno stando a quanto dichiarato da analisti e broker.

La ripresa delle operazioni a Es Sider porterebbe i mercati a puntare su questo tipo di settore e per il Ftse Mib tale situazione si tradurrebbe in un dato positivo, sia nel breve che per il medio periodo. Per quanto riguarda invece le notizie relative al gas naturale, la situazione al momento appare del tutto stabile e quindi senza nessuna sorpresa per i mercati europei.

Come affermato da molti analisti e broker, il gap relativo alle prime settimane di gennaio è stata ampiamente superato e la zona 19,40 è stata un piccolo campanello d’allarme che è subito rientrato. Si conferma quindi un trend principalmente rialzista per il mercato del FTSE Mib, con un moderato sell-off che dovrebbe rendere l’avvio di aprile piuttosto positivo e comunque senza particolari scosse per quanto riguarda il mercato borsistico italiano.

Il prossimo target per l’indice è concludere in zona 21.00 e sembra che ci siano tutti i presupposti per cui ciò debba avvenire in tempi davvero brevi.

I dati sull’azionario per il Mib sembrano quindi essere in via di miglioramento. Queste risultano le indicazioni che danno la maggior parte di esperti, analisti e broker, ma anche i dati dimostrano come un vento di cambiamento stia spingendo l’indice verso una nuova corrente più proficua e positiva per gli investimenti in Italia ed Europa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here