Liguria, vincono donne di Renzi: a SV candidata sindaco la Battaglia

3
CONDIVIDI
Il candidato sindaco del Pd alle prossime elezioni comunali di Savona è Cristina Battaglia
Il candidato sindaco del Pd alle prossime elezioni comunali di Savona è Cristina Battaglia
Il candidato sindaco del Pd alle prossime elezioni comunali di Savona è Cristina Battaglia

SAVONA. 3 APR. Il primo commento felice è quello del capogruppo regionale del Pd Raffaella Paita: “Oggi Renzi ha vinto in tutta la Liguria. Alla Spezia con Pecunia (nuova segretaria provinciale del Pd) e a Savona con Battaglia (vincitrice delle primarie per il candidato sindaco): due donne di cui essere orgogliosi. Ora mettiamoci al lavoro tutti uniti per vincere le elezioni savonesi”.

Nelle elezioni primarie per il candidato sindaco di Savona, la 42enne Cristina Battaglia (ricercatrice e dirigente della Regione Liguria) della corrente ligure renziana Paita-Pinotti, ha superato di circa 200 voti il 53enne Livio Di Tullio, che in serata le ha subito telefonato per fare i complimenti. Battaglia ha ottenuto 1715 preferenze, ossia il 53,3% dei voti: “Sono contenta che siano stati recepiti i messaggi di rinnovamento e cambiamento”.

Il commissario regionale del Pd David Ermini ha aggiunto che “in Liguria siamo fortissimi”. Il vice presidente del consiglio regionale Pippo Rossetti ha aggiunto: “Occhio, siamo bravissimi a vincere le primarie, ma occorre vincere le elezioni: quindi camminare e pancia a terra”.

 

Le primarie del Pd savonese si sono svolte regolarmente. L’affluenza è stata maggiore rispetto a quelle che si erano tenute l’anno scorso per la scelta del candidato presidente alle elezioni regionali (3200 votanti contro 2050).

Dal punto di vista delle opposizioni, in sostanza cambia poco. A Savona sono schierati altre forze di rilievo. Ieri la Lega Nord ha indicato come candidato il consigliere comunale Massimo Arecco, in attesa della comunicazione ufficiale del nome che rappresenterà il centrodestra. Per il M5S il candidato sindaco è Salvatore Diaspro.

Le prossime elezioni di Savona, insieme a quelle in programma in altri grossi comuni (come Milano, Varese, Novara, Torino, Cagliari, Olbia, Brindisi, Grosseto, Bolzano) sono considerate di importanza nazionale perché l’appuntamento di giugno rappresenta un test per il governo Renzi. Ci sono da votare 1371 sindaci, di cui 156 andranno a governare una città con popolazione superiore a 15mila abitanti.  Fabrizio Graffione

 

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO