Liguria Pride, in oltre 4000 per la strage di Orlando

0
CONDIVIDI
Liguria Pride 2016, lo striscione di paertura del corteo con il sindaco Marco Doria
Liguria Pride 2016, lo striscione di paertura del corteo con il sindaco Marco Doria
Liguria Pride 2016, lo striscione di paertura del corteo con il sindaco Marco Doria

GENOVA. 18 GIU. Oltre quattromila persone hanno partecipato oggi a Genova al Liguria Pride 2016. Il corteo a Genova, una delle 20 città italiane in cui era prevista la manifestazione, si è snodato per le vie cittadine con partenza dalla zona di Principe, via San Benedetto per poi percorrere via Balbi, le due gallerie, via XII Ottobre, via XX Settembre e giungere davanti a piazza della Vittoria.

Si è trattato di una marcia festosa tra palloncini e ghirlande color arcobaleno, alcuni manifestanti portano il lutto al braccio per ricordare la strage di Orlando.

Le 49 vittime vengono anche commemorate durante una sosta in via XX settembre alla presenza dell’agente consolare Usa.

 

Presente alla manifestazione ed in prima fila dietro lo striscione che apriva il corteo anche il sindaco Marco doria che ai microfoni di LN ha detto: “Essere qui oggi è una scelta giusta.  Con l’essere presenti dimostriamo di essere dalla parte dei diritti di tutti senza ledere i diritto di nessuno; allo stesso tempo con la nostra presenza diamo una ferma condanna agli episodi di razzismo o di violenza”.

Stefano Musso del coordinamento Rainbow ha detto: “Siamo in cinquemila, oggi manifestiamo qui come in 20 città italiane la solidarietà per le 49 vittime di Orlando. Manifestiamo per i nostri diritti e non solo, celebriamo anche il primo passo in Italia per la legge sulle unioni civili e questo è l’inizio”.

Al Pride di Genova ha preso parte anche il rettore dell’ateneo genovese, Paolo Comanducci.

LASCIA UN COMMENTO