Home Cronaca Cronaca Mondo

LIBANO. SOTTUFFICIALE ITALIANO DELL’UNIFIL TROVATO MORTO NELLA BASE DI SHAMA

0
CONDIVIDI

unifilitalialnBEIRUT 12 AGO. Un sottufficiale dell’Esercito Italiano è stato trovato privo di vita all’alba di oggi a Shama, nel Libano del sud, all’interno della base militare che ospita il contingente italiano dei Caschi Blu dell’Onu, impegnato nella Missione Unifil.

Il militare, originario di Palmanova (in provincia di Udine), prestava servizio nel battaglione logistico “Ariete” di Maniago (Pordenone). Il soldato italiano era in Libano dallo scorso mese di maggio e lavorava al “Combat Service Support Battalion” della task force in azione per la missione Unifil che funziona da forza di interposizione tra Israele e Libano e guidata da un generale italiano.

Sono in corso gli accertamenti da parte delle autorità per stabilire la causa del decesso di cui per ora non è data notizia. I familiari sono stati avvisati di quanto accaduto.


Marcello Di Meglio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here