Home Politica Politica Italia

LA LETTERA DELLA EU SULLA LEGGE DI STABILITÁ ALL’ ITALIA

3
CONDIVIDI
jose manuel barroso

jose manuel barrosoROMA. 23 OTT. Dalla Commissione europea è giunta a Roma la lettera sulla legge di stabilità e il Ministero dell’Economia ha reso noto che “Il Governo italiano risponderà alla richiesta di chiarimento entro domani”.

La lettera è stata resa pubblica dal governo italiano e la cosa non è stata gradita da Barroso.

In particolare sono due i punti che il commissario Ue, Jyrki Katainen chiede all’Italia di spiegare. Il primo è “Perché l’Italia programma di non rispettare il patto di stabilità nel 2015”; l’altro è “Come assicurerà un pieno rispetto degli obblighi della politica di bilancio nel 2015”.


Il commissario Jyrki Katainen nella lettera all’Italia scrive in particolare: “Dall’analisi preliminare, sulla base dei conti degli uffici tecnici della Commissione Ue, l’Italia programma una significativa deviazione dagli aggiustamenti richiesti per centrare l’obiettivi di medio termine nel 2015..”.

Il presidente José Barroso, come abbiamo detto, non si è detto favorevole alla diffusione pubblica della lettera e ha puntualizzato: “La pubblicazione della lettera di Katainen a Padoan è stata una decisione unilaterale del governo italiano, la Commissione non era favorevole perché siamo in una fase di negoziati e consultazioni con diversi governi e sono consultazioni tecniche, che è meglio avere in un ambiente confidenziale”.

“La lettera – prosegue Barroso – è stata redatta perché abbiamo l’obbligo legale di comunicare ai governi quando ci sono dubbi relativi alla conformità con le regole: questo abbiamo fatto, questo ha fatto il commissario Katainen col mio pieno sostegno e con quello del nuovo presidente Juncker”.

Poi un attacco alla stampa italiana che, secondo Barroso, dà notizie non vere e falsate: “La maggior parte delle notizie sulla stampa italiana su quanto io o la Commissione abbiamo sostenuto sono false, surreali, non hanno nulla a che vedere con la realtà, e se ce l’hanno è solo per caso. Spesso sono francamente invenzioni”, ha aggiunto Barroso.

“Personalmente – ha aggiunto il presidente – sono per l’applicazione delle regole con il massimo possibile di flessibilità. Questo è il mio orientamento e quello che farò finché sarò presidente”. (nella foto: Josè Manuel Barroso e la lettera per la quale lo stesso Barroso si è detto contrario alla sua diffusione).

Leggi la lettera all’italia della Ue

3 COMMENTI

  1. Ah ma questa è bella Barroso si arrabbia perché viene resa pubblica una lettera pubblica con la scritta confidenziale.

    La gente è sapere. Deve sapere anche i costi di questo super parlamento che fa ben poco se non imporre certe cose.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here