Lega: Toti lascia che romeni abusivi occupino case popolari

2
CONDIVIDI
Toti sui tagli alla sanità e ai pensionati
Toti lascia che i romeni occupino abusivamente le case popolari di Arte: la Lega insorge e chiede di cambiare la normativa dell'Azienda territoriale per l'edilizia (ex Iacp)
Toti lascia che i romeni occupino abusivamente le case popolari di Arte: la Lega insorge e chiede di cambiare la normativa dell’Azienda territoriale per l’edilizia (ex Iacp)

GENOVA. 4 FEB. Occupazione abusiva di un alloggio popolare di Arte da parte di una famiglia romena a Rapallo: l’ultimo dei numerosi casi del genere arriva in Regione, dove il Carroccio insorge e chiede a Toti di intervenire cambiando la normativa.

“Le case popolari spettano a coloro che sono regolarmente in lista d’attesa – ha spiegato oggi il consigliere regionale Alessandro Puggioni (Lega Nord) – ed è a dir poco folle invece constatare come tali alloggi vengano spesso occupati abusivamente senza che nessuno muova foglia. Anzi, Arte, la struttura regionale che governa l’edilizia residenziale pubblica, proprio per legge è autorizzata a chiedere un’indennità di pochi euro per occupazione indebita. Noi siamo convinti che prima debbano venire gli italiani e non il contrario.

Considerando il numero sempre più crescente di episodi del genere, è opportuno che venga modificata la legge regionale in questione perché è scandaloso che chi occupa e vive in uno status di illegalità, possa in un certo senso essere autorizzato  ad abitare in una casa popolare solo perché paga un’indennità di pochi spiccioli ad Arte per indebita occupazione.

 

Mi chiedo quante famiglie sono in attesa di ottenere un alloggio popolare? E’ indispensabile e prioritario che le autorità preposte intervengano in modo tempestivo per il ripristino della legalità».

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO