Lega Pro: Savona-Pontedera 1-1, Pareggio Beffa al Bacigalupo

0
CONDIVIDI
Lo stadio del Savona Bacigalupo
Lo stadio del Savona Bacigalupo
Lo stadio del Savona Bacigalupo

SAVONA 1 OTT.  Esordio casalingo per il Savona Fbc, che ospita il Pontedera nel recupero della prima giornata del torneo di Lega Pro. Mister Riolfo deve rinunciare allo squalificato Rossini e schiera Cabeccia al centro della difesa, con Costantini centrale di centrocampo. Lomolino prende il posto di Vannucci sulla fascia sinistra. Nel Pontedera di mister Indiani c’è spazio per gli ex di turno Scappini e Daniel Gemignani.

Dopo un inizio partita molto equlibrato, il Savona passa alla prima occasione: al 19′ corner di Costantini ed imperioso stacco di testa di Nico Antonelli, incornata e palla all’incrocio, imparabile. Davvero un bel gol. Non solo: un minuto dopo, al termine di un’azione corale, va al tiro Gagliardi, palla fuori.

I toscani provano la reazione e pressano molto alto. Al 27′ Scappini va alla conclusione, Falcone blocca senza eccessivi problemi.

 

Attimi di paura al 38′: Daniel Gemignani nel pieno dell’area di rigore del Savona subisce un colpo fortuito al volto ed è costretto a rimanere fuori campo, sanguinante. Rientrerà solo al 43′. Dopo 1′ di recupero finisce il primo tempo.

Ripresa e dopo 8′ il Savona ha una grandissima occasione da gol: contropiede velocissimo innescato da Virdis, palla a  Costantini e poi a Gagliardi, dribbling e tiro, palla che scheggia l’incrocio dei pali.

Il Pontedera aumenta la pressione. Ci prova Scappini ed è bravo Labran a chiudere, poi al 19′ Falcone respinge a pugni chiusi una conclusione dalla distanza di Cesaretti. I biancoblù alleggeriscono la pressione al 28′ con una punizione di Costantini, respinta coi pugni da Cardelli.

Al 30′ altro contropiede pericolosissimo innescato da Virdis, ma Dell’Agnello conclude con una palla facile preda dell’estremo difensore toscano.

Il match è comunque apertissimo: al 34′ Lebran è strepitoso a chiudere su Kabashi nel cuore dell’area biancoblù e a rimpallare il tiro del trequartista scuola Juventus.

Pontedera ancora pericolosissimo al 40′, con Falcone strepitoso ad uscire su Bonaventura ad un paio di metri dalla porta. Riolfo si copre ancora e inseriesce anche Negro al centro della difesa in luogo di Gagliardi.

Non serve. All’ultimo minuto di recupero in mischia dopo un respinta di Falcone Vettori in sospetta posizione di fuorigioco segna il gol del pari. Una beffa perchè il Savona stava ormai accarezzando il sogno dei primi tre punti stagionali.

SAVONA-PONTEDERA 1-1

Rete: 19′ p.t. Antonelli; 49′ s.t. Vettori

Savona: Falcone, Antonelli, Lomolino, Cabeccia, Lebran, Costantini (35′ s.t. Corticchia), Speranza, Steffè, Dell’Agnello (33′ s.t. Cocuzza), Gagliardi (43′ s.t. Negro), Virdis. A disp.: Cincilla, Pinton, Vannucci, Romney, Clematis, Boggian, Tassi, Bonavia; all. Riolfo

Pontedera: Cardelli, A. Gemignani, Videtta (26′ s.t. Curti), Della Latta, Vettori, Polvani, Disanto, D. Gemignani (31′ s.t. Bonaventura, 42′ s.t. Della Corte), Scappini, Kabashi, Cesaretti. A disp.: Citti, Cannoni, Gavoci, Gioè, Giordani, Risaliti, Secondo, Supino, Beccuzzi; all. Indiani

Arbitro: Detta di Mantova (assistenti: Bianchini di Cesena e Biasini di Cesena)

Note: ammoniti 43′ p.t. Gagliardi per c.n.r.; 9′ s.t. Steffè per gioco falloso, 15′ s.t. Cabeccia per gioco falloso, 21′ s.t. Videtta per gioco falloso, 26′ Vettori per gioco falloso, 50′ s.t. Falcone per proteste. Calci d’angolo: 3-9. Fuorigioco: 2-5. Tiri in porta: 4-7; tiri fuori: 4-7. Recupero: 1′ e 5′. Spettatori 651 (incasso 3.714 euro)

LASCIA UN COMMENTO