Lega Pro: Santarcangelo-Savona 1-1, Un Pari Per la Salvezza

0
CONDIVIDI
Lo Stemma del Savona Calcio
Lo Stemma del Savona Calcio
Lo Stemma del Savona Calcio

SAVONA 28 FEB.  Il Savona Fbc gioca un altro scontro diretto per la salvezza a Santarcangelo, tappa dalla quale, l’anno passato, cominciò la rincorsa ai play-out per la squadra affidata a Giancarlo Riolfo, dopo la parentesi di Aloisi. Il mister biancoblù deve rinunciare allo squalificato Vannucci e agli infortunati Carta e Virdis. Esordisce Placido sull’out di destra della difesa a quattro, Pasqualini gioca basso e sinistra, Bationo è confermato a centrocampo, mentre Morra è il vice Virdis, con Dell’ Agnello che parte dalla panchina. Santarcangelo al completo.

Inizio match molto equilibrato. Al 9′ Morra riesce ad andare in gol con un bel diagonale, ma, per l’assistente, l’ex granata, servito da Cocuzza, parte in posizione di offside. Al 21′, invece, gran diagonale di Guidone, fuori di un soffio.

Al 36′ ci prova Lulli dalla distanza: Nardi para a terra. Tre minuti dopo Falcone deve respingere coi pugni una conclusione del solito Guidone, liberatosi in area dopo un duello aereo con Lebran.

 

Al 42′ bel contropiede orchestrato da Cocuzza, che dialoga bene con Morra, conclusione di quest’ultimo parata a terra da Nardi. Infine, all’ultimo minuto, Venitucci spreca una ripartenza nata da un errore biancoblù in fase offensiva.

Si va al riposo dopo 1′ di recupero. Match molto aperto.

La ripresa si apre con un Santarcangelo molto pericoloso: al 3′ Margiotta stacca di testa su cross di Venitucci, Falcone blocca a terra. Al 5′ ancora Guidone si libera e calcia rasoterra: l’estremo difensore biancoblù risponde ancora presente

Terza parata di Falcone al 10′, che si distende per respingere una punizione di Margiotta. Ma un minuto dopo si vede anche il Savona: conclusione di Morra, Nardi si salva a terra.

Dopo il serrate iniziale dei padroni di casa, il Savona prende sempre più campo. Al 28′ Placido si libera sulla destra e mette al centro per Morra, conclusione al volo da dentro l’area e deviazione in estremis di un difensore a Nardi battuto. E al 32′ il Savona va in vantaggio: da Morra a Palumbo nel cuore dell’area, rasoterra e gol.

Il Santarcangelo non ci sta: al 36′ Guidone penetra in area, ma trova uno strepitoso Falcone sulla sua strada. E due minuti dopo lo stesso attaccante salta più in alto di tutti su cross dalla destra e pareggia.

Non succede più nulla fino al 4′ di recupero. Il Savona torna a muovere la classifica come era negli obiettivi della vigilia. Lo fa al termine di un bel secondo tempo, giocando comunque e sempre ad armi pari contro una buona squadra. Un risultato, ottenuto su un campo dove la tradizione è sempre stata sfavorevole ai colori biancoblù, che lascia ben sperare per il futuro

LASCIA UN COMMENTO