Lega Pro: Carrarese-Savona 0-1, Colpo Gobbo al Dei Marmi

0
CONDIVIDI
Lo Stemma del Savona Calcio
Lo Stemma del Savona Calcio
Lo Stemma del Savona Calcio

SAVONA 31 GEN. Il Savona cerca di dare continuità anche a Carrara alle belle prove offerte nel 2016. Si gioca contro una squadra magari “distratta” da una situazione societaria in evoluzione, ma comunque in piena zona play-off. Mister Dessì (Riolfo deve scontare l’ultima giornata di squalifica) presenta il nuovo acquisto Palumbo nel ruolo di centrocampista offensivo.

Biancoblù che tornano con la difesa a quattro, dove Cabeccia e il rientrante Lebran sono i centrali. Al centro, squalificato Taddei, c’è Tassi che ben aveva impressionato col Prato.

L’inizio è al fulmicotone. Al 10′ Cocuzza scivola a causa di un terreno molto insidioso e la ripartenza ospite porta al tiro Herpen: il palo salva Falcone. Un minuto dopo, Virdis fugge sulla fascia sinistra e mette al centro una palla spettacolare per Steffè che andrebbe solo spinta in fondo al sacco, ma il colpo di testa è respinto dalla difesa locale.

 

Al 14′ arriva ancora una bella girata di Cavion dal limite, bloccata da Falcone.

Dopo una fase relativamente tranquilla, la Carrarese si rende molto pericolosa al 37′. Berardocco raccoglie palla sui venti metri, penetra nella difesa biancoblù e si presenta solo davanti a Falcone, che però è bravissimo e respingere il diagonale del gialloazzurro.

Il tempo si chiude con una grande palla di Vannucci per Cocuzza, che cade a contatto con un avversario mentre si sta involando verso Lagomarsini; per l’ arbitro è tutto regolare.

Ripresa con Pasqualini subito al posto di Tassi. Lulli gioca centrale, l’ex ascolano va a fare la mezzala sinistra.

Al 9′ fuga di Barlocco sulla sinistra, palla al centro per l’accorrente Herpen, il cui tiro è bloccato da Falcone. Due minuti dopo Virdis si incunea sulla destra, il diagonale è leggermente strozzato e nessun savonese riesce a deviare in gol.

Al 14′ Berardocco, già ammonito, interrompe di mano una ripartenza biancoblù: secondo giallo e Carrarese in dieci.

Il Savona alza il baricentro. Al 18′ Virdis fugge sulla destra e mette una palla al centro che si infila all’incrocio dove Lagomarsini non può arrivare: biancoblù in vantaggio e il bomber sardo è ammonito per eccessiva esultanza.

La partita diventa aspra e fioccano le ammonizioni. A 10′ dalla fine Dessì fa esordire Bationo, in campo al posto di Palumbo, anch’egli sanzionato dal direttore di gara. Biancoblù (oggi in maglia rossa) ora col 4-4-2 dove il neo entrato e Pasqualini fanno gli esterni di centrocampo.

Senza più correre pericoli il Savona porta a casa tre punti fondamentali nella rincorsa alla salvezza, a sette giorni dal difficile impegno casalingo contro il Teramo

LASCIA UN COMMENTO