Lega Pro: Ancona-Savona 2-0, Liguri a Secco al Dal Conero

0
CONDIVIDI
Lo Stemma del Savona Calcio
Lo Stemma del Savona Calcio
Lo Stemma del Savona Calcio

ANCONA 25 OTT.  Brutta sconfitta per il Savona che voleva  dare continuità alla bella vittoria di domenica scorsa col Santarcangelo. Riolfo ritrova Cebeccia dopo la squalifica e Rossini, reduce dall’infortunio all’ adduttore e li schiera entrambi titolari. Esordio dal 1′ per il baby Tassi, proveniente dall’ Inter.

Inizio match molto equilibrato. Al 9′ ci prova Bussi di limite, troppo centrale e Falcone para. Bel diagonale al 19′ di Lombardi con palla fuori non di molto. Ma l’occasionissima ce l’ha al 23′ Virdis, ben lanciato da Cocuzza: il bomber sardo è solo davanti a Lori, pallonetto e palla fuori di un soffio.

Il match si sblocca al 31′. Rigore per l’ Ancona per un presunto fallo di Antonelli, dal dischetto Radi batte Falcone.

 

Il Savona non riesce a reagire. Anzi al 2′ minuto di recupero in mischia Lombardi trafigge ancora Falcone per il gol del 2-0.

La ripresa inizia con un Savona molto volitivo. Tassi al 6′ su punizione sfiora il palo. Un minuto dopo, però, doppia parata importante di Falcone prima su Casiraghi, poi su Bambozzi.

Fioccano le occasioni da gol. All’ 8′ va alla conclusione Costantini sugli sviluppi di un corner, palla alta non di molto.

I ritmi scendono poi drasticamente. Per vedere un’altra palla gol si deve attendere il 37′, con Falcone bravo a respingere una conclusione ravvicinata di Casiraghi. Un minuto dopo percussione centrale di Cocuzza, che scambia con Virdis e conclude a lato.

Nel finale non arriva neanche la gioia del gol della bandiera: Lori nel recupero si supera su Virdis prima e sul neo entrato Boggian poi.

L’ultima trasferta nelle Marche non porta fortuna al Savona, che torna ancora con un pugno di mosche in mano. Nell’economia del match pesa ovviamente il rigore che ha sbloccato l’incontro (come già accaduto a Macerata) e il secondo gol subito oltre il 2′ di recupero nella prima frazione. Ma è già tempo di voltar pagina, perchè giovedì sera al “Bacigalupo” arriva la Carrarese, nel primo dei due recuperi che i biancoblù devono ancora disputare per rimettersi alla pari con le rivali di campionato

LASCIA UN COMMENTO