Home Non Classificati

LE ASSOCIAZIONI DEL SETTORE EDILE CONTRO IL DURC

0
CONDIVIDI

con gli impegni alla semplificazione assunti dal Governo?. E? questo il commento delle associazioni del settore edile di artigianato, piccola e media impresa e cooperazione alla circolare emanata dal Ministero del Welfare sul DURC (Documento Unico di Regolarit? Contributiva) ed in corso di invio ad istituti previdenziali e casse edili.

La circolare non ? stata formalizzata dal Comitato per la bilateralit? nel quale sono rappresentate tutte le organizzazioni imprenditoriali ed i sindacati dei lavoratori del settore edile perch? le Associazioni dell?artigianato, della piccola e media impresa e della cooperazione rilevano importanti e preoccupanti difformit? nella circolare sul DURC rispetto a quanto concordato tra le parti sociali e comunicato al Ministero. Si tratta di difformit?, che appaiono assolutamente ingiustificate da un punto di vista giuridico, rischiano di vanificare i presupposti costitutivi dell?Avviso Comune e della Convenzione sul Durc ed incidono pesantemente sull?attivit? delle imprese, in particolare di quelle operanti nel settore privato, e sulla operativit? stessa delle Casse Edili.
Un aspetto particolarmente critico ? quello relativo alla validit? temporale del Durc che le associazioni artigiane, della cooperazione e delle piccole e medie imprese edili ritengono debba essere fissata in 3 mesi.
Tale validit? ? indispensabile: in caso contrario si ingolferebbero le Casse edili con una pletora di richieste (sono circa 4 milioni le DIA emesse ogni anno, che significa circa 35.000-40.000 DURC che ogni Cassa Edile sarebbe costretta a rilasciare annualmente) che moltiplicheranno i costi per le imprese e per le casse edili e renderanno molto ardua la oggettiva verifica della regolarit? contributiva delle imprese.

Un altro sostanziale fattore di cambiamento in negativo ? costituito dall?omissione, nella circolare del Ministero del Welfare, del principio fondativo della Convenzione del 2004 circa il riconoscimento dell?autonomia contrattuale, della reciprocit? e dell?applicazione nelle Casse Edili dei contratti e degli accordi stipulati da associazioni imprenditoriali e sindacati.


Le associazioni del settore edile di artigianato, piccola e media impresa e cooperazione continueranno ad impegnarsi per modificare quelle modalit? operative sul rilascio del DURC che di fatto impediscono la piena efficacia ed operativit? di uno strumento che ritengono necessario ed utile per combattere il lavoro nero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here