Home Cronaca Cronaca Genova

Lavoratori in nero al Luna Park di piazzale Kennedy: preso anche un clandestino

11
CONDIVIDI
Luna Park piazzale Kennedy a Genova

Giovedì scorso i Carabinieri e i funzionari del lavoro dell’Ispettorato di Genova hanno compiuto un’importante operazione volta al contrasto del lavoro irregolare presso il Luna Park di piazzale Kennedy, una delle più attese attrazioni del periodo natalizio e una delle più grandi strutture mobili del tipo in Italia e in Europa.

Dal controllo di alcune ditte, sono risultati occupati ben 9 lavoratori in nero. Uno di loro, immigrato, è anche risultato completamente privo di permesso di soggiorno.

In relazione all’occupazione dei lavoratori in nero, il personale ispettivo ed i militari hanno disposto la sospensione dell’attività imprenditoriale, successivamente revocata a seguito di intervenuta regolarizzazione dei lavoratori non clandestini.


Alcuni lavoratori in nero, all’atto della verifica ispettiva, erano intenti al montaggio delle rotaie di una delle più grandi attrazioni del parco divertimenti, la giostra Loop, un ottovolante le cui vetture, per un certo tratto, vengono a trovarsi in posizione capovolta.

Per tale fattispecie, le violazioni contestate riguardano l’assenza di  formazione o addestramento per lo svolgimento dell’attività ad alto rischio, la mancata dotazione di idonei dispositivi di protezione individuale anticaduta dall’alto, che non possono essere costituiti da semplici dispositivi a trattenuta, dovendo invece essere muniti di agganci a parti stabili della struttura.

Gli accertamenti sono in corso di definizione, anche con riferimento alla quantificazione delle sanzioni applicabili: “Le risultanze dell’ispezione al Luna Park rappresentano un tipico esempio di violazione alle norme di tutela delle condizioni di lavoro abbinate a gravi negligenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro”.

 

11 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here