Lavagna, prostituta litiga con cliente e viene rapinata

2
CONDIVIDI
Affittava case per le prostitute: arrestato genovese

GENOVA. 23 OTT. A Lavagna una prostituta ha affrettato la prestazione sessuale per non perdere il treno; il cliente si arrabbia e dopo avere preteso inutilmente indietro i soldi pagati, la spintona e la rapina della borsetta.

I fatti sono avvenuti nei pressi di un distributore di benzina del lungomare dove si stava consumando il rapporto sessuale fra la donna, 23 anni e il cliente, 30 anni, entrambi rumeni.

Ad invitare la donna a concludere il rapporto sessuale prima del tempo è stata la sorella che è sopraggiunta all’improvviso.

 

Il cliente, un operaio incensurato, non ha voluto sentire ragione, ha preteso di riavere i 40 euro pagati. Davanti al diniego delle donne, l’uomo ha spinto la ventitreenne e le ha arraffato la borsa.

Le due donne hanno chiesto aiuto ai carabinieri ed una pattuglia della compagnia di Lavagna è sopraggiunta e lo ha arrestato.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO