Home Cronaca Cronaca Genova

Lavagna, accoltellata dal padre, sospesa potestà genitoriale

1
CONDIVIDI
Lavagna, accoltellata dal padre, sospesa potestà genitoriale

GENOVA. 22 MAR. Il giudice del tribunale dei minori di Genova ha sospeso la potestà genitoriale al padre ecuadoriano che il 26 febbraio, a Lavagna, aveva cercato di uccidere a coltellate la figlia di dodicenne.

La ragazzina, che era stata portata al Gaslini, dallo stesso padre, in gravi condizioni, è stata formalmente affidata a una comunità per minori del comune di Lavagna.

La madre e altri due fratelli vivono in Ecuador e non possono raggiungerla in Italia per problemi economici.


La ragazzina è ancora ricoverata al Gaslini dove è seguita da psicologi e assistenti sociali.

Il padre, arrestato dalla squadra mobile per tentato omicidio, è a Marassi.

Lui dapprima aveva simulato l’aggressione da parte di un nordafricano, poi aveva confessato di aver perso la testa e di volersi  suicidare, dopo aver tentato di uccidere la figlia, in quanto gli strozzini minacciavano di morte la moglie e gli altri due figli che vivono in Ecuador.

Nei giorni scorsi il suo legale ha presentato istanza di scarcerazione al Riesame per ottenere la libertà o i domiciliari.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here