Latte, i fatti della Lega Nord: firmato l’accordo con Caseificio Pugliese

1
CONDIVIDI
L'assessore regionale all'Agricoltura Stefano Mai (Lega Nord Liguria)
L'assessore regionale all'Agricoltura Stefano Mai (Lega Nord) ha firmato l'accordo con il Caseificio Pugliese, che ha salvato il latte del nostro entroterra
L’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai (Lega Nord) ha firmato l’accordo con il Caseificio Pugliese, che ha salvato il latte del nostro entroterra

TORINO. 15 APR. Tutto ok. L’assessore Mai stamane ha firmato l’accordo con il Caseificio Pugliese, che ha salvato il latte del nostro entroterra: bye bye Parmalat.

“Con la firma di questa mattina dell’accordo tra la Cooperativa Valpolcevera e il Caseificio Pugliese di Lauriano abbiamo portato a casa un primo risultato importante che consente di dare una boccata d’ossigeno, fino a settembre, ai soci. Siamo consapevoli che quello di oggi sia solo un primo passo, ma è stato indispensabile per imboccare la strada di una soluzione strutturale che dia una prospettiva futura all’intero comparto della zootecnia e, in particolare, dei produttori di latte, soprattutto del territorio ligure e genovese. Non dormiamo sugli allori e non abbassiamo la guardia”.

Lo ha dichiarato oggi l’assessore regionale all’Agricoltura e all’Allevamento Stefano Mai (Lega Nord) al termine dell’incontro con i vertici del Caseificio Pugliese, avvenuto questa mattina a Lauriano in provincia di Torino.

 

Erano presenti, oltre all’assessore Mai, il presidente regionale della Coldiretti, Gerolamo Calleri, il direttore di Coldiretti Genova, Domenico Pautasso, il direttore della Coldiretti di Torino e i rappresentanti della Cooperativa Valpolcevera, firmatari dell’accordo con il Caseificio Pugliese.

“Abbiamo trovato nei vertici dell’azienda un interlocutore interessate – ha aggiunto l’assessore Mai – con cui pensiamo di poter dialogare anche in futuro. Il caseificio è una realtà importante con circa 200 operatori, diretti e dell’indotto. Pertanto possiamo ritenerci soddisfatti del risultato raggiunto oggi di cui ringrazio la Coldiretti per il fruttuoso lavoro svolto e per l’impegno dimostrato nel raggiungere una soluzione che, benché temporanea, consente ai nostri produttori di tirare un sospiro di sollievo e di guardare al futuro”.

1 COMMENTO

  1. Bene questa mi sembra un’ottima notizia, ma…. mi sfugge il perché “fino a settembre” … poi ? Non vorranno mica farsi tutta questa pubblicità in cambio di 5 mesi di ritiro latte poi fare come Parmalat ……

LASCIA UN COMMENTO