Latina-Spezia, Di Carlo “Ho piena fiducia nei ragazzi”

0
CONDIVIDI
Il mister dello Spezia Di Carlo
Di Carlo
Di Carlo

LA SPEZIA 3 SET.  Domani le lo Spezia sarà di scena al “Francioni” nel secondo turno della Serie B ConTe.it ’16/’17 e nella consueta conferenza stampa della vigilia per il tecnico aquilotto Mimmo Di Carlo non è solo l’occasione per parlare del Latina, ma anche per fare il punto sul mercato appena concluso: “Il mercato ci ha dato l’opportunità di inserire degli uomini, dei giocatori che rispecchiano le caratteristiche che volevamo e già da questi primi giorni di allenamento ho già avuto ottimi riscontri dal gruppo, sempre più competitivo e determinato. Iemmello? E’ il passato. Ora abbiamo Granoche, un calciatore che non ha bisogno di presentazioni e che conosco molto bene.

Vedo grande partecipazione da parte dei nuovi, grande volontà di apprendere i dettami e di inserirsi al meglio il prima possibile; le qualità delle new entry sono indiscutibili, le motivazioni sono alle stelle e sono sicuro che sapranno dare un grosso contributo alla nostra causa.

Indubbiamente negli ultimi giorni di mercato si sono palesate grandi occasioni, come Signorelli o Deiola, e la società è stata bravissima a non lasciarsele scappare, portando ulteriore qualità in gruppo ed anche opportunità differenti dal punto di vista tattico, basta pensare a Baez, un ragazzo con spiccate doti offensive, che può ricoprire diversi ruoli sul fronte d’attacco.

 

Acampora? Scelta condivisa, ha bisogno di giocare con continuità e gli faccio i migliori auguri per la stagione.

Il Latina? E’ una squadra forte in fase offensiva, come d’altronde lo sono tutte in questo campionato, pertanto dovremo stare attenti e scendere sul rettangolo verde con l’atteggiamento giusto; ho piena fiducia nei miei ragazzi, in questa squadra abbiamo sia chi porta qualità, sia i “muratori” che portano sostanza e che sono indispensabili per portare a casa risultati positivi.

Al “Francioni” sarà una partita difficile, loro vorranno rifarsi dopo il ko all’esordio, ma noi dobbiamo giocare allo stesso modo in casa e in trasferta, correndo meglio rispetto a come fatto con la Salernitana, in modo da esaltare le qualità del collettivo, facendo emergere il temperamento e la nostra mentalità vincente”.

LASCIA UN COMMENTO