Home Da Sistemare

L’ASSOCIAZIONE DOMUS CIVITAS CRITICA GLI STANZIAMENTI DELLA REGIONE LAZIO PER GLI ACCAMPENTI NOMADI

0
CONDIVIDI

400mila euro dal fondo stanziato per realizzare strade e ristrutturare edifici pubblici nei Comuni del Lazio e li ha versati nelle casse del Campidoglio. Con una singolare motivazione: servono a favorire il ‘potenziamento delle aree di accoglienza delle popolazioni nomadi’. Come? Non si sa. I progetti del cosiddetto potenziamento, sempre che ci siano, non sono stati resi noti ai consiglieri regionali. Con il ‘Programma straordinario di investimenti per i piccoli comuni del Lazio’ il Consiglio regionale ha stanziato alcuni milioni di euro per finanziare il miglioramento della viabilità, il recupero di centri storici, edifici di pregio e di culto, scuole, centri sportivi e sociali in tutto il territorio. Poi la scorsa estate l’esecutivo Marrazzo, con la determinazione dirigenziale numero C1653, ha decurtato dal mucchio ben 400mila euro per destinarli al Campidoglio, cioè a Veltroni. Domanda: come è possibile distrarre fondi da un capitolo di bilancio che ha una finalità ben esplicitata per destinarli ad altro scopo? È difficile intravedere il nesso fra il potenziamento delle aree di Roma occupate dai nomadi e la riqualificazione dei piccoli comuni del Lazio. Molto difficile. Un altro particolare non di poco conto riguarda il fantomatico progetto di potenziamento degli insediamenti rom. Bisognerebbe renderlo pubblico visto che è finanziato con i soldi dei cittadini. Sempre che il progetto ci sia, ovviamente. In questo senso è d’obbligo una risposta da parte degli assessori competenti”. Bruno Berardi “Domus Civitas”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here