Home Cultura Cultura Genova

LANTERNA, SEI ARTISTI METTONO IN MOSTRA LA MUSICA

0
CONDIVIDI

lanternaGENOVA. 30 OTT. La musica come ispirazione dell’arte: sono le sette note sono il tema comune delle opere di sei artisti (uno scultore, Paolo Borio, e cinque pittori, Antonio D’Amico, Leda Giannoni, Cristina Madeyski, Carmen Mongiardino e Maria Pia Sapenza) che saranno esposte al Museo della Lanterna da venerdì 31 ottobre a venerdì 14 novembre.

La mostra, a cura di Loredana Trestin in collaborazione con Barbara Cadei, raccoglie artisti molto eterogenei e accosta variegate forme di espressione artistica, che vanno dalla modernità del digitale alla pittura per così dire classica, fino all’iperrealismo e alla plasticità del legno scolpito.

Fra le 23 opere esposte troviamo le cromie accesissime di Cristina Madeyski, un trionfo di tonalità fluo che interpretate e utilizzate attraverso la  modernissima tecnica della fotografia digitale diventano un’esplosione di colore su cui danzano ballerine di neoclassica memoria; le impalpabili figure danzanti di Maria Pia Sapenza, che mescolando i colori primari in modo indefinito crea delle coreografie dai confini indeterminati, i cui soggetti si fondono in abbracci infiniti; le delicate note di colore di Carmen Mongiardino, coi suoi soggetti moderni dal richiamo impressionista; l’uso vibrante del colore, di ascendenza macchiaiola, di Leda Giannoni, che descrive luoghi e figure femminili sempre carichi di sentimento e poesia; la pittura iperrealista di Antonio D’Amico, le cui note di colore riproducono come materia viva la natura e gli oggetti che ci circondano, rendendo difficoltoso distinguere tra realtà e imitazione; infine le sculture di Paolo Borio, che crea dal legno inanimato ballerine che sembrano colte nel momento esatto in cui inizieranno a danzare, rappresentate nel momento in cui stanno per ricevere il ‘la’.


Durante il vernissage, venerdì 31 ottobre, sarà possibile visitare la mostra con il sottofondo delle note musicali del quartetto d’archi Consort di viole da gamba Violeritos.

La mostra sarà visitabile dalle 14.30 alle 18.30 nelle giornate dell’1, 2, 6, 7, 8, 9, 13 e 19 novembre, e l’ingresso sarà incluso nel biglietto del museo e del faro (5 € intero, 4 € ridotto).

Internet: www.giovaniurbanisti.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here