Home Cronaca Cronaca Italia

Lady Matacena, Scajola ‘processato per amore’: sì aiutai Chiara Rizzo c’era sentimento

3
CONDIVIDI
Chiara Rizzo

REGGIO CALABRIA. 4 OTT. “Sì, l’aiutai. Era rimasta sola. Avevo pena per Chiara Rizzo, condizione trasformatasi in trasporto con qualche sentimento”.

L’ex ministro imperiese dell’Interno Claudio Scajola (FI) oggi ha sostanzialmente motivato così l’aiuto fornito a Chiara Rizzo nel periodo in cui il marito, l’ex deputato di Forza Italia Amedeo Matacena, era latitante dopo la condanna di Cassazione del 2013 a 3 anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa.

Matacena, peraltro, risulta ancora latitante a Dubai.


L’ex ministro stamane ha risposto a tutte le domande del pm davanti al tribunale di Reggio Calabria, dove è imputato per procurata inosservanza della pena, aggravata dall’avere agevolato la ‘ndrangheta, per avere aiutato Matacena a sottrarsi alla giustizia.

Scajola ha anche ammesso le frequentazioni a Montecarlo con Matacena e la sua famiglia, “perché fui invitato insieme a mia moglie sulla loro bellissima barca d’epoca dove conobbi anche altre persone e rividi l’armatore Ovidio Lefebre e la sua signora, che seppi molto amica di Chiara Rizzo”.

Dopo la fuga del marito, la moglie (che poi fu estradata) era rimasta a Montecarlo con il figlio e secondo Scajola “fu costretta a vivere in un monolocale, in gravi e disagiate condizioni finanziarie. Per tale ragione mi impegnai ad aiutarla facendole ottenere una consulenza dall’onorevole Abbrignani. Inoltre, la Rizzo mi chiese aiuto sulla possibilità di spostare da una banca delle Seychelles a Montecarlo circa 700 mila euro. Soldi, mi disse, di proprietà della madre di Matacena. Io tentai in tutti i modi, persino con l’ex amministratore delegato della Banca commerciale italiana Gerardo Traggiotti, ed anche con gli amministratori della Cassa di risparmio di Genova, ma fu impossibile perché poteva insorgere il sospetto di riciclaggio”.

 

3 COMMENTI

  1. Gran bell’esempio di politico integerrimo, onesto, corretto e, soprattutto, da votare alle prossime elezioni.
    Però, in questo caso, più che dire “Forza Italia “, direi:
    “Forza sta Minchia! “

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here