La Spezia, folla con il Tricolore: fuori gli abusivi da casa di A.r.t.e.

5
CONDIVIDI
Folla di manifestanti a La Spezia contro gli abusivi immigrati: ripristinata la legalità, Bolleri rientrato in casa sua
Folla di manifestanti oggi a La Spezia contro gli abusivi immigrati: fuori loro, dentro il disabile legittimo assegnatario
Folla di manifestanti oggi a La Spezia contro gli abusivi immigrati: fuori loro, dentro il disabile legittimo assegnatario

LA SPEZIA. 8 APR. “Fuori, Fuori”. Proteste, bandiere italiane, urla, slogan e intervento del 118 e delle forze dell’ordine oggi in via Napoli a La Spezia, davanti al palazzo di A.r.t.e., dove una marocchina e i suoi figli hanno occupato abusivamente l’alloggio popolare, portandolo via al legittimo assegnatario, il diversamente abile Carlo Bolleri.

Se i magistrati non ci sentono perché l’immigrata si sarebbe fatta scudo con i minori e avrebbe minacciato di andarsene solo se le verrà assegnato un alloggio alternativo, le istituzioni regionali, con il consigliere leghista Stefania Pucciarelli e l’assessore all’Urbanistica Marco Scajola (FI), si sono finalmente mosse per far ripristinare la legalità.

La solidarietà allo spezzino diversamente abile monta sul web e quelli di Forza Nuova, da sempre impegnati per difendere i diritti degli italiani, hanno pubblicato su Facebook la loro versione dei fatti.

 

“Siamo alle comiche – hanno spiegato oggi su Fb quelli di FN – la vigliacca, che fino a pochi secondi fa ci faceva gestacci dalla finestra (per poco non la prendiamo per i capelli e la trasciniamo fuori) ha fatto finta di sentirsi male ed è stata portata via dall’ambulanza (tanto paghiamo noi anche questo) scortata da degli agenti di polizia che hanno ricevuto in regalo anche degli sputi da parte dell’immigrata in questione. Forse ha capito che Forza Nuova non scherza! La casa è ora libera, che torni immediatamente al suo legittimo proprietario! Italia agli italiani!”.