Home Politica Politica La Spezia

La Spezia, FN beffa Pd: affisso cartello all’ingresso della sede. Polemiche

1
CONDIVIDI
Cartello FN sede Pd La Spezia

LA SPEZIA. 18 LUG. “Chi ci cerca ci trova. A La Spezia ed in Liguria un Pd perdente, con una feroce regolamento di conti interno, cerca di rifarsi e di distrarre l’opinione pubblica, attaccando Forza Nuova per innocui volantini affissi all’esterno delle loro sedi, innocui sì, ma politicamente sferzanti. Fa ricorso alle solite terminologie: neofascismo, vigliacchi che colpiscono nell’ombra ecc., ma si guarda bene dal dire che loro con Soros e De Benedetti non c’entrano”.

L’altra sera gli attivisti di Forza Nuova hanno affisso un cartello beffardo all’ingresso della sede del Pd di La Spezia. Il blitz è stato rivendicato dal coordinamento locale di FN e in città sono subito scoppiate le polemiche, non ancora sopite.

In particolare, ieri la capogruppo regionale del Partito Democratico, la spezzina Raffaella Paita, ha continuato la diatriba e ha replicato così a Forza Nuova:


“Caro signor Moretti, non prendo lezioni da chi guida un movimento politico di estrema destra che, com’è giusto che sia, alle elezioni prende percentuali da prefisso telefonico. La gente come lei e come il suo sparuto gruppuscolo di nostalgici è stata sconfitta dalla storia. Vede, a me i vostri volantini non danno fastidio per le critiche (peraltro deliranti) che muovono al Partito Democratico, ma per gli “ideali” che Forza Nuova rappresenta: razzismo, intolleranza, omofobia, insomma il peggio del peggio. E non c’è nulla di innocuo in tutto questo. Quelli che lei chiama patrioti sono persone che rimpiangono una dittatura lunga vent’anni, che ha portato guerra e morte in questo Paese e trovo assurdo che oggi ci sia ancora gente che guardi con ammirazione a quella pagina vergognosa della nostra storia.

Parlando di ciò che accade oggi, invece, penso che il Partito Democratico non debba certo rendere conto a lei o a Forza Nuova del risultato delle recenti amministrative. Anche perché non penso che lei possa considerarsi un vincitore di queste ultime elezioni, a meno che non mi sia sfuggito qualcosa. E a quel punto allora sì che comincerei a preoccuparmi”.

Forza Nuova Spezia ha quindi contro replicato a Paita, pubblicando il seguente post su Facebook:

“Patrioti , camerati scusate, ma il capo gruppo in consiglio regionale Liguria del PD, Raffaella Paita , trombata elettoralmente, alle elezioni in Liguria come candidata alla presidenza, ha replicato alla nostra lettera aperta. Noi la par condicio la rispettiamo davvero. Questo il nostro commento alla dichiarazione della “Signora Lella” come confidenzialmente viene chiamata.

Signora Paita ha ragione, ma una vecchia trasmissione, anni 60 mi pare, di Rai TV era intitolata ‘Non è ma i troppo tardi’… per imparare.

Con il nostro prefisso telefonico, che non neghiamo , vuole sicuramente dire che non abbiamo portato certo noi la nazione nella merda (ops mi scusi) nel degrado. Il risultato politico di avere portato Forza Nuova alle elezioni a La Spezia per la prima volta le è sfuggito?

Poi che il centro destra vi ‘trombi’ (sempre in senso elettorale) non ci fa ‘godere’, perché siete abbastanza speculari (voi /loro). Intanto però voi perdete.

Giusto che non rendiate conto a noi dei vostri fallimentari risultati elettorali, ma i vostri elettori , della classe dirigente ligure e nazionale del PD , di cui lei fa parte, cosa dicono ? Contenti voi ,contenti loro, contenti tutti. Continuate così. Sui nostri valori non ci intoni ‘bella ciao’, pensavamo che dopo 72 anni il ‘psicodramma’ lo avesse escluso, stia serena , li custodiremo noi patrioti nostalgici dell’avvenire.

Scusi, ma di Soros e De Benedetti ci volete dire cosa ne pensate ?”.

 

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here