“La signora Baba e il suo servo Ruba” al Sipario Strappato

0
CONDIVIDI
"La signora Baba e il suo servo Ruba" al Sipario Strappato

GENOVA. 13 OTT. Sabato 15 ottobre ore 21, al Teatro Il Sipario Strappato Muvita di Arenzano, arriva il secondo appuntamento della nuova stagione teatrale con “La signora Baba e il suo servo Ruba” di Marco Taddei. Lo spettacolo di Taddei, assolutamente divertente e ben strutturato, ha vinto il premio Urgenze del Teatro Inverso di Brescia, e si avvale di canzoni di Paolo Li Volsi, In scena oltre allo stesso taddei ci sono anche Pier Luigi Pasino e Paolo Li Volsi.

La storia racconta della proprietaria di un ristorante, Baba, che è un’anziana signora che tiranneggia i suoi sottoposti ed è chiaro che l’argomento dello spettacolo riguarda la crisi economica e lo sfruttamento che caratterizzano il mondo del lavoro. La signora Baba e il suo servo Ruba nasce come esercizio di drammaturgia. A partire dal testo di Bertolt Brecht Il signor Puntila e il suo servo Matti (1941) Marco Taddei, attore e autore della compagnia NIM neuroni in movimento, sviluppa in modo originale il rapporto servo-padrone con un corto teatrale che si aggiudica il primo premio del Bando Urgenze 2010, indetto dal Teatro Inverso di Brescia e coordinato da Renato Gabrielli. Nel tempo il corto cresce e si trasforma fino a diventare lo spettacolo di oggi, anche grazie alla preziosa collaborazione con Paolo Li Volsi, musicista e attore, che ha composto le canzoni che caratterizzano i personaggi e che rendono giustizia alla matrice brechtiana del testo.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO