La Regione offre patrocinio legale a indagati per eccesso di legittima difesa

0
CONDIVIDI
rixi-toti-viale
rixi-toti-viale
Sonia Viale con Rixi e Toti: “Patrocinio legale per vittime di reati, indagate per eccesso di difesa”

GENOVA. 26 OTT. “Tutelare chi si difende da un reato è un gesto di civiltà. Pertanto pensiamo sia necessario colmare il vuoto normativo che oggi c’è in Liguria dotando la nostra regione di una legge per il patrocinio nei procedimenti penali per la difesa dei cittadini che, vittime di un reato contro il patrimonio o la persona, siano indagati per aver commesso un delitto per eccesso di legittima difesa”.

La vicepresidente e assessore alla Sicurezza Sonia Viale (Lega Nord) oggi ha presentato un disegno di legge, approvato dalla giunta, per introdurre anche in Liguria, come già in altre Regioni, il patrocinio nelle spese legali per vittime di reati indagati per eccesso di legittima difesa e per i familiari delle vittime di criminalità. “Nell’ambito delle proprie competenze legislative – spiega la vicepresidente Viale – la Regione vuole aiutare i cittadini onesti vittime delle criminalità e fare sentire, in modo tangibile, la propria vicinanza soprattutto a quelle persone, in età avanzata, che spesso sono oggetto di rapine, aggressioni e violenze che vanno a colpire affetti e i risparmi di una vita e sono sempre più effettuate con crudeltà ed efferatezza più che in passato”.

Il disegno di legge approvato dalla giunta, che dovrà passare al vaglio del consiglio regionale, prevede l’applicazione del patrocinio a spese della Regione ai cittadini nei cui confronti l’azione penale è esercitata a decorrere dal 1° gennaio 2016 per cui si prevede di individuare uno specifico stanziamento di bilancio.

LASCIA UN COMMENTO