Home Spettacolo Spettacolo Genova

LA PROVINCIA PRESENTA LE CARTE DEL CICLOTURISMO

1
CONDIVIDI
bicicletta

biciclettaGENOVA. 28 NOV. Una giornata dedicata alla bici e alle bellezze del territorio genovese, da scoprire appunto dalla particolare visuale delle due ruote.

Sabato 30 novembre, con una mattinata in sella lungo un facile percorso andata e ritorno da Sestri Levante a Lavagna a Cogorno (abbazia di San Salvatore dei Fieschi), seguita nel pomeriggio da un incontro con rinfresco presso la Fondazione Mediaterraneo di Sestri Levante, la Provincia di Genova presenterà, in collaborazione con i tre comuni interessati, tre cartine cicloturistiche, realizzate dal Circolo Amici della Bicicletta col supporto della stessa Provincia e dedicate ciascuna a una porzione di territorio, con un itinerario lungo e uno abbreviato: la prima è dedicata alla zona di ponente (Parco del Beigua), la seconda alla zona centrale (parco dell’Antola) e la terza alla zona di Levante (Parco dell’Aveto).

Le tre mappe, dedicate ai singoli appassionati, ma anche alle famiglie, sono state realizzate pensando alle esigenze del cicloturista: pieghevoli, di formato sufficientemente grande da poter essere consultate senza fatica stando in sella, ma sufficientemente ridotto da poter essere maneggiate agevolmente, su un lato presentano la mappa vera e propria, con i due itinerari (quello lungo e quello breve, in buona parte sovrapposti) segnati in due diverse gradazioni dello stesso colore, mentre sul verso presentano un’accurata descrizione degli stessi itinerari, con la segnalazione dei punti di interesse, che sono numerosi.


In ognuno dei tre percorsi suggeriti dalle cartine, infatti, il cicloturista potrà trovare, oltre a splendidi ambienti naturali e incantevoli panorami che spaziano dall’Appennino al mare, anche testimonianze storiche e monumenti come chiese, castelli e monasteri. In particolare, lungo il primo itinerario (ponente, Parco dell’Antola), si incontrano la Badia di Tiglieto, il Forte Geremia, il Santuario dell’Acquasanta con le vicine Terme di Genova e il Museo dell’Arte Cartaria. Nel secondo itinerario (centro, Parco dell’Antola), il cicloturista può soffermarsi ad ammirare il suggestivo tracciato della ferrovia Genova-Casella, il Santuario delle tre Fontane, i ruderi del Castello dei Fieschi di Montoggio, il borgo di Pentema e il lago del Brugneto. Sia storici che naturalistici, infine, i punti di interesse del terzo itinerario (Levante, Parco dell’Aveto): la faggeta del Monte Zatta, l’oasi faunistica del fiume Entella, l’abbazia di Sant’Andrea di Borzone e il castello di Santo Stefano d’Aveto.

Le cartine sono scaricabili online al seguente indirizzo:

http://turismo.provincia.genova.it/progetti/itinerari-cicloturistici-della-provincia-di-genova

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here