La lunga notte della Turchia: golpe militare fallito, 90 morti e 1200 feriti

1
CONDIVIDI
Sostenitori di Erdogan stamane festeggiano su un carro armato fermo per le strade di Istanbul
Sostenitori di Erdogan stamane festeggiano su un carro armato fermo per le strade di Istanbul
Sostenitori di Erdogan stamane festeggiano su un carro armato fermo per le strade di Istanbul

ANKARA. 16 LUG. Il premier eletto Erdogan resta in sella. Per la Turchia è stata la notte più lunga. Stamane ad Istanbul e nelle altre città si è festeggiato per le strade. A Fiumicino, i voli di collegamento da e per Istanbul al momento restano cancellati.

In 200 militari si sono arresi spontaneamente alla polizia. Altri 1500 sono stati arrestati. Ci sono stati almeno 90 morti e circa 1200 feriti, fra cui alcuni civili.

Battaglia nella notte ad Istanbul, ma anche ad Ankara ed altre città. E’ fallito il golpe di ieri sera contro Erdogan, che è tornato in sella nel giro di alcune ore.

 

Oltre alla polizia e ai reparti speciali dei servizi di sicurezza, lo ha salvato il popolo. In decine di migliaia sono scesi in piazza, schierandosi contro i blindati e le camionette dell’esercito. Liberate la sede della Tv di Stato e quella dell’area del’aeroporto.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO