La Liguria protagonista al Concorso L’Ucai per il Giubileo

0
CONDIVIDI
Gibileo Misericordiae
Gibileo Misericordiae
Gibileo Misericordiae

IMPERIA.19 MAG. Ultimi ritocchi per la cerimonia di premiazione del concorso nazionale “L’UCAI per il Giubileo della Misericordia” che si svolgerà domenica a Roma nella Sala Capitolare del Chiostro del Convento domenicano di Santa Maria Sopra Minerva.

Il complesso monumentale, che ospita le spoglie del Beato Angelico, patrono degli artisti, vedrà la presenza ( domenica 22 maggio, inizio ore 11) dei finalisti del concorso: si tratta di una sessantina di giovani e professionisti nelle diverse discipline artistiche che nell’occasione potranno esporre le proprie opere all’ interno del chiostro.

All’evento parteciperanno la presidente Ucai Fiorella Capriati, il Priore del Convento di Santa Maria Sopra Minerva Riccardo Lufrani, il direttore della Fondazione Ente dello Spettacolo Antonio Urrata.

 

La Giuria del concorso è presieduta da Don Valerio Pennasso, direttore dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici della CEI. A presentare l’evento sarà il noto attore Giovanni Scifoni, mentre sono previsti tutta una serie di interessanti iniziative collaterali. Alla premiazione delle quattro categorie in gara (pittura, fotografia, poesia e social) si alterneranno infatti le esibizioni dei giovani del Conservatorio di Santa Cecilia, dell’ Orchestra Internazionale di Roma e della Star Rose Academy, sotto la direzione di Claudia Koll.

“La Liguria- ci hanno spiegato gli organizzatori- è una delle principali protagoniste dell’evento. Responsabile del concorso è infatti l’ imperiese Giovanni Sardo, noto artista, vice presidente nazionale dell’ UCAI, l’ Unione Cattolica Artisti Italiani; studenti ed artisti liguri si sono messi a disposizione per la buona riuscita della manifestazione e tra i partners ufficiali vi è l’Hotel Rossini al Teatro, l’unico albergo a 4 stelle del capoluogo imperiese che ha messo in palio un soggiorno al vincitore della categoria social”.

Sempre liguri sono anche i due protagonisti della Traversata della Misericordia: “Nell’anno dei grandi eventi del Giubileo della Misericordia- spiega Sergio Giusto uno dei due camminatori- anche una piccola iniziativa come la nostra puòe essere l’ occasione per riflettere sulle parole del Pontefice circa i gesti della misericordia”. Con queste semplici parole Giusto ci ha spiegato una delle tante ragioni che lo hanno mosso a realizzare la bella iniziativa che lo vede in questi giorni protagonista insieme all’amico Daniele Calvi.

Si tratta della traversata dei monti liguri che i due camminatori stanno realizzando seguendo il tracciato dell’ Alta Via. Un percorso mozzafiato di 430 chilometri da Montemarcello ai Balzi Rossi. “La vera gioia è il cammino” è il titolo della loro impresa che viene seguita passo passo da una radio che è da sempre interessata a questo tipo di imprese: TRS Radio che trasmette su 104.800 FM.

Con collegamenti telefonici periodici è possibile essere informati sulle vicende che animano l’impresa dei due amici albenganesi. E’ possibile seguirli anche sul sito www.trsradio.it

“ La fede e l’arte – ci ha spiegato lo stesso Giusto che è un affermato artista- sono due tipi differenti di cammino, ma hanno una cosa molto importante in comune: per entrambe è certamente importante il Fine, ma il percorso stesso per conseguirlo è già di per sé una gioia. Da qui il titolo dato alla nostra piccola avventura: La vera gioia è il cammino. Insomma anche il granello di sabbia contiene la grandezza del Creato”. La traversata dei monti liguri attraverso l’Alta Via che li condurrà dal Parco di Montemarcello fino ai Giardini Hanbury.

Tornando al concorso “ Si tratta – spiega Anna Moccia dell’ Ufficio Stampa organizzativo- di una occasione per infondere nelle giovani generazioni un rinnovato entusiasmo per i valori che da sempre guidano l’operato degli artisti cattolici”.

Della giuria fanno parte: Romano Cappelletto, capo ufficio stampa della casa editrice Paoline; Giovanni Gazzaneo, coordinatore di Luoghi dell’Infinito, mensile di arte e cultura di Avvenire, e presidente della Fondazione Crocevia; Blasco Giurato, direttore della fotografia di numerosi film di fama internazionale; Gianfranco Pannone, docente al Centro Sperimentale di Cinematografia e regista del docu-film L’esercito più piccolo del mondo, dedicato alla Guardia Svizzera al tempo di Papa Francesco e lo storico e critico d’arte Giuseppe Paoli, in qualità di membro interno dell’Unione Cattolica Artisti Italiani.

CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO