La Lames forse diventa giapponese

0
CONDIVIDI
Stabilimento Lames in Chiavari
Stabilimento Lames in Chiavari
Stabilimento Lames a Sampierdicanne Chiavari

CHIAVARI. 28 NOV. La Lames potrebbe essere venduta. C’è una trattativa in corso con un gruppo industriale giapponese del settore auto. L’azienda Chiavarese potrebbe essere acquistata da un inprenditore e finanziere nipponico che operando già in Nord America e Cina, vuole rafforzare la propria linea di investimenti in Europa.

Rappresentanze del colosso giapponese hanno fatto visite di valutazione allo stabilimento di via San Rufino, a Sampierdicanne, e  pure un indagine anche a Betim, in Brasile dove la Lames ha un secondo stabilimento. «Abbiamo ricevuto manifestazioni di interesse da un’azienda giapponese e da una finanziaria Nell’arco di 15/20 giorni si potrà entrare nel vivo della trattativa». – conferma la direzione della società.

La notizia della possibile vendita è stata ufficializzata martedì dall’azienda ai delegati sindacali e sarà al centro della riunione del 2 dicembre con le organizzazioni sindacali. La novità accende speranze ma anche preoccupazioni

Società Aosta Factor
Società Aosta Factor

 

per le sorti di Lames. L’azienda, per allontanare lo stato di fallimento, è alle prese con la procedura di concordato preventivo dopo che il 15 luglio 2015 la Corte di appello di Genova ha accolto il ricorso di “Aosta factor spa”, che vanta un credito di 4,2 milioni di euro.

La deroga del vecchio concordato ha obbligato l’azienda ad aprire una nuova procedura: i 120 giorni di tempo per presentare un nuovo piano sono scaduti il 19 novembre, Lames ha ottenuto una proroga di 60 giorni, come spiega il commissario giudiziale Aldo Borrelli.

Gli investitori garantirebbero il pagamento dei debiti, pari a 78 milioni di euro. «Ci preme – dichiara Omar Di Tullio, segretario territoriale Fim Cisl – che i lavoratori siano tutelati, si investa sull’azienda e ci si confronti con noi.» ABov

LASCIA UN COMMENTO