Home Cronaca Cronaca Italia

LA GUARDIA DI FINANZA DI GENOVA ACCERTA 20 MILIONI DI EURO DI DANNO ERARIALE A CARICO DELL’IST

0
CONDIVIDI

grado di fagocitare denaro pubblico senza reali prove pratiche di giustificato utilizzo dei soldi dell’Erario. Il Nucleo di Polizia Tributaria delle Fiamme Gialle di Genova ha accertato un danno erariale pari e forse superiore a 20 milioni di Euro. Nel mirino delle Fiamme Gialle del Comando di Corso Europa sono finiti nove amministratori dell’Ist. E’ stata la Corte dei Conti regionale a dare l’input all’indagine, accorgendosi che dagli anni tra il 1997 al 2002 all’Ist siano stati versati dall’Erario in lire una cifra quantificabile in circa 20 milioni di Euro, spesi per consulenze nella ricerca scientifica anzichè per le attivirtà di cura diretta a pazienti colpiti da cancro o presso le Aziende Sanitarie Locali collegate. E ciò, dalle risultanze dell’ichiesta della Finanza, sarebbe diretta responsabilità di 9 dirigenti ed economi dell’Istituto Tumori. Gli amministratori sono stati definiti “infedeli” dalla Finanza. Il Colonnello Vincenzo Di Rella, Comandante della Tributaria genovese della Guardia di Finanza, spiega a LiguriaNotizie che: “A fronte di enormi investimenti effettuati per l’acquisizione delle professionalità indispensabili per la ricerca e l’allestimento delle strutture ospitanti e per la gestione corrente non è stata prodotta alcuna attività scientifica e le pubblicazioni apparse sulle riviste specializzate sono state sporadiche e certamente non giustificate dai notevoli costi sostenuti”. Gli amministratori sono inotre accusati di aver colpevolmente trascurato il funzionamento delle strutture distaccate. “Il personale anzichè svolgere l’attivita’ d’istituto – aggiunge il Colonnello Di Rella – è stato distolto e solo raramente, sulla base di iniziative sporadiche e volontarie, si è occupato dell’attività assistenziale in favore delle strutture ospedaliere o universitarie ospitanti”. La palla passa ora alla Magistratura ordinaria. Marcello Di Meglio (nella foto un pulmino dell’Ist parcheggiato davanti al Centro di Ricerca e Cura Tumori di Genova presso l’Università di Medicina a San Martino)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here