La guardia costiera in tre giorni salva 6100 migranti, 14 i morti

1
CONDIVIDI
La guardia costiera in due giorni salva 5700 migranti, 14 i morti

AGRIGENTO. 23 OTT. Sono circa 6.100 i migranti recuperati davanti alle coste libiche in tre giorni e in differenti operazioni coordinate dalla guardia costiera.

Nella prima effettuata venerdì 21 ottobre, sono stati 3.300 i migranti salvati nel Mediterraneo Centrale, nel corso di 24 distinte operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Le persone si trovavano a bordo di 20 gommoni, 1 barcone e 3 piccole imbarcazioni. Alle operazioni hanno partecipato la nave Gregoretti della Guardia costiera, 3 motovedette della Guardia costiera di Lampedusa, 2 unità del dispositivo EUnavforMed, una nave della marina militare irlandese, un mercantile e gli assetti delle ONG: MsF, Boat Refugee Foundation, Lifeboat, S.O.S.Mediterranee e Sea Watch.

 

Durante le operazioni sono stati recuperati anche 7 corpi privi di vita.

Ieri, sabato 22 ottobre, ne sono stati salvati altri 2.400, nel corso di 20 operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Le persone si trovavano a bordo di gommoni e piccole imbarcazioni.

Alle operazioni hanno preso parte la nave Corsi della Guardia costiera, 2 motovedette della Guardia costiera di Lampedusa, unità del dispositivo EUnavforMed e di Frontex, una nave della marina militare irlandese, un rimorchiatore e gli assetti delle ONG: MsF, S.O.S.Mediterranee e Sea Watch.

Ieri sono state trovate 7 persone prive di vita. Sono state inoltre necessarie 2 ‘evacuazioni mediche’ in favore di migranti bisognosi di cure sanitarie.

Oggi, sono circa 400 i migranti tratti in salvo nel corso di 4 operazioni di soccorso. Le persone si trovavano a bordo di 3 gommoni e una piccola imbarcazione. Alle operazioni hanno preso parte la nave Dattilo della Guardia costiera, unità del dispositivo Frontex e gli assetti delle ONG: Jugend Rettet e Lifeboat Project.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO