Home Sport Sport Savona

LA FONDAZIONE MILAN TRA I PARTNER DEL 9° CAMPIONATO EUROPEO DI CALCIO PER NON VEDENTI

0
CONDIVIDI

euroblind2013-logoSAVONA. 12 GIU. E’ stato siglato Lunedì 24 maggio 2013 l’accordo di collaborazione tra la Fondazione Milan e la Liguria Calcio Non Vedenti, società organizzatrice dell’Euroblind 2013.

Perché si può parlare di calcio nelle più svariate forme, ma è ancora più interessante quando le sue differenti declinazioni si incontrano per un progetto comune come la diffusione, lo sviluppo e la creazione di un percorso congiunto che abbia come obiettivo unitario la produzione di una conoscenza condivisa in materia di calcio per non vedenti.

È infatti questo uno dei tanti obiettivi che il campionato europeo si è posto di raggiungere con l’intenzione di non essere semplicemente un evento sportivo, ma un’occasione per alimentare la conoscenza relativa a questo sport che altro non è se non una declinazione purtroppo poco conosciuta di quello che in Italia può essere, senza dubbio definito, lo sport nazionale.


L’accordo di collaborazione con il quale la Onlus diventa partner ufficiale dell’European Championship Football Blind rappresenta un’importante occasione per la costruzione di una cultura e di una conoscenza legate a questo sport, non solo a livello nazionale, ma anche internazionale. Si tratta di una collaborazione che darà ampio risalto all’evento sportivo, svincolandolo di fatto da una condizione che lo vede come uno sport riservato ai pochi interessati e appassionati, con la speranza, ma soprattutto l’intenzione che questo possa raggiungere un pubblico il più vasto e trasversale possibile. L’idea è, infatti, quella di non limitarsi ad una promozione che dia semplici risultati numerici, ma che si imponga a livello di cultura sportiva.

Giocare a calcio per un non vedente non è oggi cosa semplice, ma ancor più grave è che molto spesso ciò che manca è la conoscenza, non solo dello sport in sé, ma delle strutture, vicine o lontane, che consentano all’atleta che voglia provare a tirare calci ad un pallone sonoro – mettendo in pratica un gesto atletico che di primo acchito può sembrare impossibile – di farlo nella maniera più semplice e senza dover affrontare spostamenti eccessivi.

Con la volontà di sopperire a questa mancanza, la Liguria Calcio Non Vedenti si è impegnata nel progetto della Scuola Calcio per atleti ciechi assoluti cat. B1 e ipovedenti B2/3 in linea con l’intenzione di questa edizione dell’Euroblind 2013, avrà come obiettivo non solo la formazione tecnica e sportiva, ma soprattutto quello di diventare un centro culturale strategico in materia di calcio per non vedenti, capace di veicolare attraverso lo sport anche tutto quello che ruota intorno alle attività sportive per disabili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here