Home Politica Politica Genova

LA DELLA BIANCA PARLA DELLA SITUAZIONE DI SCARPINO A GENOVA

0
CONDIVIDI

" title=GENOVA. 27 GIU. Nell’ordine del giorno era inserita un’interrogazione di Raffaella Della Bianca (Gruppo misto-Riformisti italiani) sullo stato della discarica di Scarpino a Genova.

«Dopo fiumi di parole, di convegni, di decisioni prese e poi ritrattate (termovalorizzatore, gassificatore) – ha domandato nel documento il consigliere  – quale è l’effettiva situazione della gestione dei rifiuti in Liguria, tenuto conto che le nostre discariche non hanno vita infinita e sono già sotto proroga da diversi anni? La Giunta non ritiene opportuno sospendere l’arrivo di qualsiasi rifiuto proveniente da fuori regione, fino a che non ci sarà il superamento delle discariche, situazione che accomuna la nostra terra al Terzo mondo?». Della Bianca ha ricordato che la Liguria e l’unica regione d’Italia senza impianti per lo smaltimento dei rifiuti (né di compostaggio, né di incenerimento), quindi la spazzatura  finisce in discarica «generando grossi problemi di inquinamento ambientale» e che la Giunta  sembrerebbe in procinto di approvare un accordo con la Regione Lazio per il conferimento di rifiuti solidi urbani indifferenziati, provenienti dal Comune di Roma a seguito della chiusura della discarica di Malagrotta, nell’impianto genovese di Scarpino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here