Home Politica Politica Genova

LA DELLA BIANCA A PROPOSITO DEL FUTURO DI ANSALDO

0
CONDIVIDI
Il consigliere regionale Raffaella Della Bianca
Il consigliere regionale Raffaella Della Bianca

GENOVA. 21 AGO. Il consigliere regionale Raffaella Della Bianca, che da tempo, tramite numerose interrogazioni, interpellanze e odg interviene per conoscere quale futuro si aprirà sul più grande gruppo a livello occupazionale della Liguria, fa presente come non ci sia più tempo da perdere.
“Dopo aver letto l’analisi dettagliata dell’ex direttore di Ansaldo Componenti sull’azienda – spiega Della Bianca -, in cui viene fatto un interessante excursus storico dello stabilimento di Sampierdarena, intendo ribadire che non possiamo assolutamente permetterci di perdere un pezzo nevralgico come asset civile del nostro Paese”.
“L’Italia purtroppo, ha con il tempo affossato uno dei suoi più importanti gioielli industriali – dice Della Bianca -. Quello che mi sconcerta, è che ciò è accaduto quando sarebbe stato necessario tutelare proprio l’italianità di un nostro colosso industriale. In queste settimane di vacanza, è indispensabile non abbassare la guardia e restare in allerta su queste questioni cruciali per il futuro economico non solo del nostro territorio, ma dell’intero Paese”.
“Non è accettabile la cessione di un gioiello come Ansaldo Energia (3500 addetti al lavoro) – insiste Della Bianca – una realtà nota in tutto il mondo, che ha sempre portato risultati economici eccellenti nei bilanci di Finmeccanica e che è conosciuta per il valore strategico che questo comparto industriale ha portato per la crescita del sistema paese. Ma se cessione deve esserci, va fatta in completa trasparenza”.
“Non si può restare a guardare mentre una delle più importanti realtà industriali, non solo del nostro territorio ma dell’intero Paese, viene ceduta per motivi bilancio e non strategici – conclude Della Bianca -. Le Istituzioni hanno quindi il dovere di vigilare, affinché eventuali operazioni di cessione si debbano svolgere con metodi che garantiscano la totale trasparenza e tutela del settore industriale e del nostro Paese”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here