Home Spettacolo Spettacolo Genova

La Compagnia Goliardica Baistrocchi torna al Verdi

0
CONDIVIDI
La Compagnia Goliardica Baistrocchi torna al Verdi

GENOVA. 14 FEB. Venerdì 17 e sabato 18 alle ore 21.00 mentre domenica 19 febbraio alle ore 16.00, la Compagnia Goliardica M. Baistrocchi torna al Teatro Verdi di Sestri Ponente con “Baipride” il cui autore e regista è Edoardo Quistelli.

Fondata nel 1913 da Mario Baistrocchi, tenente-studente di Giurisprudenza caduto nella Prima Guerra Mondiale, “la Bai”, formata da studenti ed ex-studenti dell’Università degli studi di Genova – scelti con appositi casting – è stata attiva quasi annualmente portando in scena spettacoli tutti al maschile, in puro spirito goliardico, che strizzano l’occhio alla realtà locale con incursioni nell’attualità di più ampia portata. Il finale, come da tradizione, vede sempre il “corpo di ballo” esibirsi in uno scatenato can-can, con guepière d’ordinanza. La compagnia è stata “laboratorio di formazione” per alcuni professionisti affermati del mondo dello spettacolo, come Popi Perani, Enzo Tortora e Paolo Villaggio, e dal 1958 in poi, per molti anni, le musiche portano la firma di Umberto Bindi.

La Baistrocchi nei primissimi anni settanta partecipò ad una memorabile goliardata: l’accoglienza al porto degli ignari marinai di una portaerei nucleare statunitense in rada, al canto dell’inno militare “Okinawa” in una versione opportunamente storpiata con termini burleschi in dialetto genovese.

La Baistrocchi promuove un riconoscimento – il Goliardo d’oro – che viene assegnato ad amici della compagnia (nel 2002 è andato a Renzo Arbore). Amici della Baistrocchi sono o sono stati, inoltre, fra gli altri, Gualtiero Schiaffino (autore anche di alcuni testi destinati alla compagnia) e il senatore Alfredo Biondi.

L’attività della compagnia è raccontata in un documentario che raccoglie i momenti migliori delle stagioni recenti della compagnia, pubblicato in DVD nel 2008 con il titolo Una leggenda chiamata “Baistrocchi”.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here