Home Cronaca Cronaca Genova

La collaborazione tra polizia e cittadini paga: arrestata ladra macedone

1
CONDIVIDI
La collaborazione tra polizia e cittadini paga: arrestata ladra macedone

GENOVA. 15 GIU. Una macedone 50enne responsabile di un tentato furto in appartamento, è stata arrestata dalla polizia. Sono passate da poco le 10, quando una residente di via San Bartolomeo degli Armeni vede due persone, un giovane ed una donna vestita di bianco, che tentavano di forzare la serratura dell’appartamento dei vicini; urlando li ha messi in fuga.

Poco distante, una cuoca di una casa di riposo adiacente, udendo le grida, si è precipitata in strada per inseguire i due malfattori.

Ad aiutarla, è intervenuta una dipendente di un negozio di via Curtatone ed insieme hanno iniziato una corsa “tutta rosa” fino a bloccare la donna mentre il complice si è dato alla fuga.


Dopo pochi minuti sono arrivate le volanti della polizia e del Commissariato Prè, e ancora una donna, poliziotta della volanti, ha arrestato la 50enne.

A seguito di perquisizione gli agenti, hanno rinvenuto nella borsa della donna un paio di guanti color carne, due lastre di plastica utilizzate per aprire le porte, alcune limette per forzare le serrature ed una gonna nera da indossare dopo il furto per camuffarsi.

Fondamentale si è rivelato la sinergia tra cittadini e polizia: la tempestiva telefonata alla sala operativa e l’inseguimento della fuggitiva hanno infatti garantito il pronto intervento delle volanti e l’arresto della colpevole.

La ladra, già nota per i suoi precedenti penali, verrà giudicata per direttissima nella mattinata odierna.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here