Home Cronaca Cronaca Genova

LA BASILICA DI S.MARIA ASSUNTA DI CARIGNANO HA UN NUOVO ABATE: E’ MONSIGNOR MARIO CAPURRO

0
CONDIVIDI

GENOVA 25 AGO. La Basilica di Nostra Signora dell’Assunta di Carignano, di splendida “alessiana” fattura, ha un nuovo Abate. E’ Monsignor Mario Capurro il designato dall’Arcivescovo di Genova e Presidente Cei Cardinal Angelo Bagnasco a ricoprire il posto vacante nella Basilica di Piazza Carignano dopo l’improvvisa scomparsa del suo predecessore, il compianto Monsignor Ruggero Dalla Mutta, deceduto dopo breve malattia nell’aprile scorso.

Bagnasco conosce bene il nuovo Abate Capurro: erano compagni di classe in Seminario e insieme hanno ricevuto l’ordinazione sacerdotale. Correva l’anno 1966, quando alla guida della Diocesi genovese c’era il Cardinale Giuseppe Siri. L’Arcivescovo degli anni del boom designò come prima destinazione Bagnasco curato della Chiesa di Santa Teresina di Albaro e inviò con lo stesso incarico Capurro alla Parrocchia di Pieve Ligure. Così un legame di reciproca stima ed amicizia è sempre rimasto tra i due prelati ed ora Bagnasco affida a Capurro la guida di una delle più importanti e monumentali Basiliche cittadine.

Monsignor Mario Capurro è da anni l’Economo della Curia di Piazza Matteotti. E’ nato a Montoggio il 14 agosto del 1940 e oltre a controllare la “cassa” della Curia è anche Vicario Episcopale per gli Affari Economici, ha il titolo di Prelato d’Onore di Sua Santità ed è già da tempo Canonico della Basilica dell’Assunta di Carignano che dunque conosce bene.


Tipica basilica rinascimentale, la grande chiesa che domina la collina di Carignano in cima a Via Fieschi, era nata come chiesa gentilizia della Famiglia Sauli. Divenne negli anni Abbazia, poi Collegiata e infine, appunto, Basilica. Progettata nel 1548 dall’architetto Galeazzo Alessi, divenne parrocchia solo nel 1939, mentre a consacrarla Basilica fu nel 1951, proprio il Cardinal Siri.

Conserva ancor oggi in ottimo stato importanti opere d’arte tra cui dipinti di Domenico Piola, Domenico Fiasella, Luca Cambiaso e del Guercino. Celebri le due statue marmoree di San Giovanni Battista e San Sebastiano. Assai noto è anche il maestoso organo a canne da poco rimesso a nuovo e pienamente efficiente.

Auguri di buon lavoro a Monsignor Capurro da LN

Marcello Di Meglio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here