Home Cronaca Cronaca Mondo

Julian Assange, Svezia archivia l’accusa di stupro ma…

0
CONDIVIDI
Julian Assange, Svezia archivia l’accusa di stupro ma…

LONDRA. 19 MAG. Se da una parte la Procura della Svezia archivia indagini su Julian Assange, per Scotland Yard il mandato di cattura resta valido.

Da cinque anni Julian Assange è rifugiato all’interno dell’ambasciata dell’Ecuador di Londra per sfuggire alla richiesta di estradizione da parte dei giudici di Stoccolma che potrebbe portarlo all’estradizione negli Stati Uniti per aver rivelato segreti militari e diplomatici di Washington.

Il capo della procura, Marianne Ny, ha annunciato proprio oggi la chiusura di una indagine durata sette anni che vedeva Julian Assange accusato di stupro.


Secondo la procura svedese non ci sarebbe problemi per Assange con il  processo che potrebbe essere riaperto solo se il fondatore di Wikileaks tornasse in Svezia prima che il reato cada in prescrizione, cioè entro il 2020.

Il timore di Assange è sempre stato che, una volta trasferito in Svezia, potesse essere estradato negli Stati Uniti e lì affrontare un eventuale processo per aver divulgato centinaia di migliaia di documenti diplomatici e dei servizi segreti militari americani.
Scotland Yard, oggi, ha però fatto sapere che, al momento, se il fondatore di Wikileaks dovesse uscire dall’ambasciata dell’Ecuador, “è obbligata a rispettare il mandato di cattura emesso dalla Westminster Magistrates’ Court”.

Julian Assange su Twitter

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here