Istituto zooprofilattico, Toti nomina piemontese: liguri M5S insorgono

0
CONDIVIDI
Il consigliere regionale M5S Marco De Ferrari
Toti nomina un piemontese alla guida dell'Istituto zootecnico. Il Carroccio ligure apprezza, i liguri M5S insorgono
Toti nomina un piemontese alla guida dell’Istituto zootecnico. Il Carroccio ligure apprezza, i liguri M5S insorgono

GENOVA. 3 MAG. Un piemontese come rappresentante ligure dell’Istituto Zooprofilattico. La Lega Nord Liguria apprezza, ma il gruppo regionale M5S insorge: “Sembra un paradosso, ma è solo l’emblema della politica delle nomine di Toti, che evidentemente ha confuso la nostra regione con un poltronificio per amici e amici degli amici, meglio se “foresti”. Se poi, come in questo caso, il candidato Piero Durando, di cui non mettiamo in dubbio le competenze, è anche leghista, tanto meglio. Soprattutto in un momento in cui il governatore Toti ha urgente bisogno di dare una carezza agli acerrimi alleati Rixi e Salvini, in nome di logiche nazionali che nulla hanno a che vedere con la Liguria”.

“Ancora una volta – ha aggiunto  il consigliere regionale M5S Marco De Ferrari – ci troviamo di fronte a un uso personalistico e partitico della nostra regione e di un istituto di grande importanza come questo. Stupisce, tuttavia, che la predica arrivi dal pulpito del Partito Democratico, che nel 2011 era riuscito a fare addirittura peggio, proponendo allo stesso Istituto un rappresentante ligure al 100% – questo si – ma casualmente pure ex capo della segreteria tecnica di Livia Turco al Ministero della Sanità e, soprattutto, moglie dell’allora vice capogruppo dem Valter Ferrando. Insomma, chi è senza peccato scagli la prima nomina”.

LASCIA UN COMMENTO