Israele rilascia su cauzione Vittorio Fera

0
CONDIVIDI
attivista italiano arrestato da soldati israeliani in Cisgiordania
rilasciato l'attivista italianoa arrestato in Cigiordania
attivista italiano arrestato da soldati israeliani in Cisgiordania
rilasciato l’attivista italianoa arrestato in Cigiordania

GERUSALEMME. 31 AGO. E’ stato rilasciato Vittorio Fera, l’ attivista italiano del Movimento Internazionale arrestato in Cisgiordania mentre stava documentando il fermo di un ragazzino palestinese.

La liberazione è avvenuta dietro il pagamento di una cauzione, anche se la polizia israeliana ha confermato che le indagini dureranno fino all’ 8 settembre.

Secondo Israele, Vittorio Fera è stato arrestato per “aver preso parte ai violenti disordini e aver tirato sassi all’esercito”.

 

Secondo l’organizzazione International Solidarity Movement, l’attivista italiano “è stato gettato a terra con violenza e arrestato dai soldati israeliani ed stato accusato di aver tirato pietre e attaccato i soldati”. Accusa che l’Ism ha definito “senza alcuna prova”.
L’Ism ha anche ricordato che ogni venerdì la “gente di Nabi Saleh protesta contro la colonia illegale costruita sulla terra dei villaggi”.

“La Farnesina – si legge in una nota – continua a seguire il caso del connazionale Vittorio Fera. Funzionari dell’Ambasciata d’Italia a Tel Aviv hanno assistito questa mattina alla prevista udienza di convalida presso il Tribunale di Gerusalemme. Il Tribunale ha disposto il rilascio del nostro connazionale su cauzione, ed un prolungamento delle indagini fino all’8 settembre”. “L’Ambasciata – conclude la Farnesina – resta in costante contatto con il connazionale, con l’International Solidarity Movement e con le Autorità israeliane per fornire ogni possibile, ulteriore assistenza”.

LASCIA UN COMMENTO