ARCHIVIO

Iplom, chiazze di petrolio in mare a Pegli di fronte alle spiagge

[caption id="attachment_198993" align="alignleft" width="728"] L'intervento dei tecnici per contenere la marea di petrolio risersatosi nel Polcevera e finito in parte in mare, fino a Pegli[/caption]

GENOVA. 21 APR. Si tratta di "iridescenze" e chiazze in mare, ma una parte del petrolio fuoruscito dalla tubatura Iplom domenica sera e riversatosi nel Polcevera, stamane ha raggiunto lo specchio acqueo antistante Multedo fino alle spiagge di Pegli.

Il greggio nigeriano ha superato le dighe di terra e le panne posizionate dai vigili del fuoco e dai tecnici Iplom. Il petrolio è stato avvistato dagli abitanti pure davanti al molo Archetti, dove viene ormeggiata la NaveBus. Sul posto sono intervenuti gli uomini di polizia municipale e capitaneria di porto.

Intanto alla foce del polcevera è stato installato un pallone aerostatico, in grado di monitorare H24 l'evolversi della situazione ambientale.