Iplom, Asso-consum invia un esposto alla procura

0
CONDIVIDI
Iplom di Busalla. Asso-consum invia esposto in procura
Iplom di Busalla. Asso-consum invia esposto in procura
Iplom di Busalla. Asso-consum invia esposto in procura

ROMA. 24 APR. In merito al disastro ambientale che sta coinvolgendo Genova in questi giorni, l’Asso-consum, associazione per la difesa dei consumatori degli utenti e dei cittadini, componente CNCU, ha inviato un esposto alla procura della repubblica di Genova affinché si faccia luce sul sistema di manutenzione e di controllo della raffineria Iplom in modo da identificare le responsabilità di una scarsa prevenzione e affinchè si indaghino le ragioni della presenza di un Piano di Emergenza Esterno (PPE) che ha dettato l’intervento per arginare i danni causati dalla rottura della conduttura, scaduto dal 2015 così come quello interno allo stabilimento Iplom di Busalla risalente persino al 2006.

Inoltre l’associazione chiede di mettere in evidenza se e come saranno addebitati i costi per la risoluzione del danno alla società responsabile.

“Speriamo – dichiara il presidente Aldo Perrotta – che non finisca, come nella maggior parte dei casi a tarallucci e vino” aggiunge “siamo pronti a costituirci parte civile contro i responsabili”.

LASCIA UN COMMENTO