Home Hi-Tech Hi-Tech Mondo

iPhone X, figlia ingegnere Apple lo svela in anteprima: licenziato | Video

2
CONDIVIDI
iPhone X, figlia ingegnere Apple lo svela in anteprima: licenziato | Video

Il prossimo 3 novembre, arriverà nei negozi l’iPhone X, modello di punta di Apple che celebra i dieci anni del melafonino. In rete trapelano già tante indiscrezioni con foto e filmati con le prime immagini delle confezioni e dello stesso smartphone.

Proprio uno di questi è diventato virale su YouTube proprio per la sua veridicità.

A mostrare l’iPhone X è stata la figlia di un ingegnere Apple nel bar del Campus della sede di Cupertino.


La compagnia ha fatto rimuovere il video dalla piattaforma e, secondo quanto affermato dalla ragazza, avrebbe licenziato il padre, colpevole di aver violato regole interne di segretezza.

A raccontare il tutto è la stessa teenager, Brooke Amelia Peterson. La ragazza ha spiegato di aver condiviso sul web un breve filmato dell’iPhone X che il padre le stava mostrando durante una visita al Campus di Apple.

Non pensava di fare alcun danno, spiega la giovane, dal momento che sul web erano trapelate già altri video e il dispositivo era stato già svelato.

Il video però, pubblicato il 28 ottobre, è diventato virale, con oltre 3 milioni di persone che lo hanno visto ed Apple le ha chiesto di rimuoverlo.

Poi non contenta di ciò Così, sempre secondo quanto racconta la ragazza, il padre è stato licenziato.

“Ecco papà con il nuovo iPhone X – diceva Brooke nel filmato – Guarda come è grande lo schermo … basta scorrerlo per tornare alla home”. Secondo l’azienda, “l’ingegnere, che si occupava della parte radio e circuiti wireless di iPhone, ha violato le regole che vietano ai dipendenti di filmare prodotti non ancora in vendita all’interno del campus”.

“Alla fine – spiega in un altro filmato Brooke dispiaciuta – quando lavori per Apple non importa quanto tu sia una persona onesta. Se violi una regola, è giusto che tu vada via. Non sono arrabbiata con Apple, non voglio smettere di acquistare i loro prodotti. Sono in vigore regole per la sicurezza e la felicità dei lavoratori e mio padre si assume la completa responsabilità di ciò che ha fatto”.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here