Intitolato ufficialmente lo Scaletto dei Pescatori

0
CONDIVIDI

scaletto_targa_1SAVONA. 3 AGO. Si è svolta ieri, domenica 2 agosto, l’intitolazione ufficiale, a livello toponomastico, de Lo scaletto dei Pescatori Fornacini, luogo storico presente nel cuore di tutti i savonesi.
Il tratto di spiaggia, conosciuto abitualmente con il nome di Scaletto, in realtà, non è mai esistito su carta, semplicemente indicava la zona dove, per quasi un secolo, i pescatori locali tiravano le reti a riva, garantendo pesce fresco a tutta la città.
Ora, una targa speciale, scritta anche in dialetto, indica a tutti il nome e la storia che porta con se.
I pescatori fornacini attivi fino alla fine degli anni 80 sono ricordati per la generosità e l’aiuto che, nel periodo bellico e post bellico diedero alla città. In quel periodo Savona era alla fame e, il tram che passava dal quartiere delle Fornaci, si riforniva di pesce regalato dai pescatori, per portarlo alla popolazione, in centro e nelle zone vicine. Nella targa, donata dalla Fondazione Cento Fiori, è presente un’ istantanea della vita di quel periodo e degli autori che la rappresentarono ed è stata consegnata dal comitato Festa del Mare ai parenti di chi possedeva i gozzi che hanno dato tanta ricchezza, per lungo tempo, a tutto il quartiere.
All’intitolazione erano presenti tutte le realtà storiche del quartiere. La SMS Fornaci, gli Amici dello Scaletto, Judax Agorà, Laltromare cooperativa, A Campanassa e, in rappresentanza dell’Amministrazione, il vice sindaco Livio Di Tullio e l’assessore ai quartieri Sergio Lugaro.

LASCIA UN COMMENTO