Home Cronaca Cronaca Genova

Integrazione per sostituzione: 140mila in Liguria, la metà islamici

0
CONDIVIDI
Genova: giardini Acquasola invasi dai musulmani per la fine del ramadan

GENOVA. 26 OTT. Integrazione per sostituzione. Mentre la popolazione autoctona ligure diminuisce e i nostri giovani scappano da Genova e dalla Liguria, gli immigrati restano e per la metà sono islamici. Rispetto al 2014 risultano in lieve calo, ma sostanzialmente la popolazione straniera residente in Liguria è stabile: 136.216 unità, con un calo di sole 481 unità, determinato in parte dal numero sempre crescente di acquisizioni della cittadinanza italiana.

Il dato che preoccupa è anche l’aumento di fedeli islamici (molti provenienti dai Paesi del Maghreb). Il 50% degli immigrati in Liguria risulta infatti musulmano: il valore più alto tra tutte le regioni italiane.

I lavoratori stranieri sono inseriti prevalentemente nei servizi (62% dei nati all’estero occupati in regione) e nelle micro-imprese da 1 a 9 dipendenti (70,8%). Nel periodo 2011-2015 l’aumento delle imprese a gestione di immigranti è stato superiore al 20%. Il 43,6% delle imprese gestite da immigrati sono artigianali, il 19% a guida femminile.


I dati sono stati pubblicati nel dossier immigrazione del centro Studi e Ricerche “Idos”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here