Installate le sirene allarme esondazione a Chiavari

0
CONDIVIDI

Sistema di allarme a ChiavariCHIAVARI 7 NOV. Chiavari avrà le sirene per dare l’allarme esondazione sui rii che attraversano l’abitato. Il sistema inaugurato il 5 novembre comprende idrometri e pluviometri, l’allarme sarà indipendente dall’allerta meteo diramata dall’ente della Regione in caso di rischio calcolato.

Impianto salvavita”. Così lo chiama  Roberto Levaggi sindaco della città.  I sorvegliati speciali sono il rio Campodonico e il Rupinaro, due piccoli corsi d’acqua capaci di creare grandi danni e pericoli per gli abitanti. Il meccanismo funziona in due tempi: «Un primo segnale acustico avverte che sono in corso precipitazioni intense – spiega Levaggi – e può essere utile in caso di forti piogge a monte non segnalate dal sistema di Protezione Civile regionale. Se suona una seconda sirena, molto più forte, simile a quella dei pompieri, significa che c’è un rischio di esondazione imminente.»

Allagamenti e tombini bloccati. Volontari esemplari
Allagamenti e tombini bloccati. Volontari esemplari

In caso di allarme, sono valide le solite misure di autoprotezione: «Vietato sostare sui ponti o scendere in cantina per salvare i propri oggetti. Bisogna, invece, salire ai piani alti delle abitazioni.» Precisa Levaggi. Il sistema rientra nelle linee guida dettate dalla Protezione Civile nazionale. «Di certo non risolviamo il problema delle esondazioni, anche se abbiamo lavorato in questo senso – conclude Levaggi – ma con questi allarmi ad hoc, indipendenti dalle allerte meteo, possiamo salvare vite umane». ABov

LASCIA UN COMMENTO