Home Politica Politica Genova

INSABBIAMENTO BAIA DI LERICI. INTERROGAZIONE DI BRUZZONE

0
CONDIVIDI
lerici spiaggia

lerici spiaggiaGENOVA. 5 FEB. Ieri Francesco Bruzzone della Lega Nord Liguria-Padania, ha presentato un’interrogazione sull’insabbiamento della baia di Lerici.

«La situazione – dichiara Bruzzone – è ormai insostenibile e il fondale sempre più basso danneggia il sistema marino del golfo e le attività marittime che vi operano.
Durante le mareggiate di media proporzione le strade ed i pubblici giardini sul lungomare vengono invase dalle acque e la scogliera, pur essendo stata allungata alcuni anni fa, non è mai stata ultimata prevedendo apposite aperture che possano far defluire la sabbia e garantire il ricircolo delle acque.
Tale situazione – prosegue – impedisce uno sviluppo omogeneo delle attività del golfo facendo venir meno parecchi ormeggi e rendendo impossibile il posizionamento di pontili galleggianti con conseguente mancanza di un adeguato sviluppo turistico». Bruzzone, quindi, ha chiesto alla giunta se conosca la situazione, se intenda programmare un dragaggio e degli interventi sul golfo di Lerici e in che tempi si intenda porre rimedio alla suddetta problematica.

Per la giunta ha risposto l’assessore all’ambiente Renata Briano: «Domani pomeriggio – ha detto – abbiamo in programma un sopralluogo alla baia con i funzionari dell’assessorato particolarmente esperti sulle dinamiche dei flussi marini e sugli effetti che moli e attività umane hanno sulle correnti e quindi sul trasporto della sabbia.
Spero di poter dare presto delle risposte più puntuali, però già oggi posso affermare che il problema dell’insabbiamento è noto, così come la necessità di operare periodicamente un dragaggio dei fondali. Non ci è chiaro quali zone del retro spiaggia siano state più frequentemente interessate dal moto ondoso. In ogni caso oggi non sono agli atti pratiche e progetti che prevedano il dragaggio o l’installazione di nuovi pontili galleggianti nella baia.
Per quanto riguarda le mareggiate, gli studi a nostra disposizione affermano che alcune zone del golfo possono essere interessate da mareggiate con un periodo di ritorno 50-ennale, ma negli ultimi anni fenomeni del genere non si sono verificati. Da questo punto di vista i nostri uffici affermano che la spiaggia è la miglior difesa dalle mareggiate. Interventi di difesa degli abitati costieri e di dragaggio sono comunque di competenza del Comune, alla Regione spetta solo l’autorizzazione per i casi previsti dalla legge regionale 13/1999» .


Bruzzone ha replicato: «Abbiamo portato all’attenzione del Consiglio una questione che sussiste da tanto tempo. Più volte i giornali hanno riportato notizie sul mare che ha invaso l’abitato di Lerici il cui insabbiamento è noto a tutti. Spero che il sopralluogo di domani possa fornire alla giunta migliori informazioni in proposito. Ribadisco che questo problema è molto sentito dagli abitanti del borgo marinaro che si aspettano dalle amministrazioni pubbliche una risposta forte per risolverlo».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here